ALBE VERDI

Abbiamo viaggiato anche senza sabbia sotto le ruote: dall'Islanda al Canada, dalla Penisola di Kola alla Mongolia, dall'Albania all'Armenia

OSARE OLTRE L'APPARENTE

Davanti una catena di montagne di sabbia, sembra invalicabile, ma il passaggio c'è sempre, basta saperlo trovare

SABBIA LA NOSTRA PASSIONE

Le dune stanno per terminare, ma ci inventeremo qualche deviazione, fingeremo per un po' di non vedere le vie più facili

LA SCOPERTA DI UN MONDO

Il deserto è un cosmo al di fuori dei nostri parametri abituali, ombre e luci che si rincorrono, forme armoniche, silenzi e brezze

Visualizzazione post con etichetta 4 ruote. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 4 ruote. Mostra tutti i post

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | L'adigetto.it


RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | L'adigetto.it  | «Notte da Lupi» – Evento di rally «eroico» su ghiaccio | il 1° febbraio a Castello Tesino laprima interpretazione sotto zero | Pubblicato: 20 gennaio 2014.
La Pista Neveghiaccio la Cascatella di Castello Tesino ospiterà tra una decina di giorni «Notte da Lupi», la prima interpretazione sotto zero del Rally degli Eroi che si svolge tradizionalmente nel mese di maggio. 
Gli eventi «eroici» sono competizioni di regolarità che prevedono una media massima di 30 km/h ed una velocità massima di 40 km/h per una durata di 12 ore. Sono ammesse auto a 2 ruote motrici, praticamente di serie e che abbiano 15 o più anni di età, sottodimensionate per la difficoltà del percorso che sono chiamate a superare con molto fatica, eroica appunto. Le squadre hanno numero di partecipanti libero e i cambi di guida durante la gara sono a discrezione delle squadre, normalmente composte da 6 a 12 piloti. 

Gli eventi «eroici» hanno sempre anche una componente ludica o coreografica: l’interpretazione da parte delle squadre dei temi imposti permette, con giudizio di apposita giuria, di ottenere delle facilitazioni in classifica. 
Nel caso di «Notte da Lupi» le squadre dovranno interpretare nei costumi gli eroi dell’epopea delle esplorazioni polari di inizio secolo ed avere sui finestrini posteriori una dedica ad un eroe polare.

Ogni squadra avrà sino a 2 minuti per mostrare gli abbigliamenti e convincere la giuria anche attraverso micro pièces teatrali, canti o balli. 
La gara, dopo il pomeriggio coreografico, avrà invece una caratteristica decisamente competitiva: grazie infatti al percorso ghiacciato e ai cumuli di neve che saranno posti sulla pista, sarà molto arduo raggiungere la media dei 30 km/h.  La partenza verrà data alle ore 21.00 di sabato 1 febbraio alla Cascatella e il termine è previsto alle ore 9.00 di domenica 2 febbraio. Durante la notte, al termine di ogni giro, le auto si fermeranno nei pressi del punto di controllo: il navigatore prenderà la slitta (rigorosamente di legno) che ha sul tetto dell’auto, percorrerà a piedi una breve salita per poi discendere in slitta, ritornare all’auto e proseguire a bordo i giri di pista. 
Sulla pista ghiacciata, per rendere ancora più ardua la vita degli Eroi, ogni 3 ore saranno predisposti mucchi di neve e i partecipanti, per poter procedere, dovranno aprirsi dei varchi a colpi di badile. 
Le squadre iscritte all’evento sono 19 per un totale di 150 Eroi-Lupi. 
Tra i nomi più originali: Alfaduk - Flinstones dell’Era Glaciale - Simpson - Biancaneve - Siberian Gulag - Vikings - Yeti - Team Bofrost - Gli Eroi dei Ghiacci...

Gli Eventi Eroici sono organizzati sotto l’egida del Coni dall’Associazione Sportiva Latitudini di Cremona, affiliata a Uisp, che pianifica per i propri soci viaggi di scoperta nei deserti a bordo di auto fuoristrada e da 2 anni ha aperto la sezione Rally degli Eroi per auto a 2 ruote motrici. 
I programmi e regolamenti sono stilati dal Presidente Roberto Cattone, giornalista specializzato nel settore motoristico. L’Associazione Sportiva Latitudini ha scelto di organizzare «Notte da Lupi» presso la Pista Neveghiaccio La Cascatella in Valsugana Lagorai perché tecnicamente è la più adatta, avendo uno sviluppo sufficientemente lungo e divertente per la guida. 
Per l’evento verrà utilizzata la pista al completo sul percorso lungo, riservato a piloti esperti. Inoltre Castello Tesino è facilmente raggiungibile anche con le aereo, anche in caso di forte innevamento.

FOTO  Cesare V. Vicentini
© Riproduzione riservata

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | Trentino Corriere Alpi

CASTELLO TESINO. In paese ci si prepara per accogliere gli "eroi". E sarà una notte all'insegna della goliardia e dell'adrenalina, una sorta di "giochi senza frontiere" invernale: 12 ore di guida su ghiaccio e prove tecniche sulla neve, freddo, buio e sudore. Insomma roba da eroi!
Tutto è pronto, infatti, alla “Pista Neveghiaccio La Cascatella” per un weekend diverso dal solito. Domani e domenica gli impianti di Paolo Ferrigolli ospiteranno i temerari partecipanti di “Notte da Lupi”, la prima interpretazione sotto zero del "Rally degli Eroi" che l'associazione sportiva Latitudini di Cremona, sotto l'egida dell'Uisp, organizza tutti gli anni nel mese di maggio. Numerose le squadre iscritte, provenienti da tutta l'alta Italia.
Si comincia domani pomeriggio con la registrazione delle squadre e un momento coreografico, un anticipo di carnevale insomma. Infatti, i vari partecipanti dovranno interpretare nei costumi gli eroi dell’epopea delle esplorazioni polari di inizio secolo ed avere sui finestrini posteriori la foto e una frase di dedica ad un eroe polare o ad una spedizione o conquista. Ogni squadra avrà sino a 2 minuti per mostrare gli abbigliamenti e convincere la giuria anche attraverso piccole scenette, canti o balli. Le cinque squadre giudicate migliori avranno giri bonus nella gara. Al termine del pomeriggio goliardico si torna "seri". Alle 20.30 le macchine saranno schierate alla partenza e alle 21 il lancio del razzo che darà ufficialmente il via alla gara, su un percorso costellato da mille difficoltà. Non solo il ghiaccio, ma anche muri di neve posti ad hoc, che dovranno essere abbattuti a colpi di badile e acceleratore, per aprirsi i varchi, renderanno particolarmente complicato raggiungere la media di 30km/h prevista. 

Saranno 12 ore di guida estrema, e non solo: nel corso della notte ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova di slittino. E poi tratti di neve alta dove bisogna scendere e spingere l'auto. Insomma il gas non basta, ci vuole abilità e destrezza. Il tutto illuminati dai fari e dalle frontali e con solo due ruote chiodate leggere, senza catene. Sono ammessi i veicoli di almeno 15 anni (immatricolate entro il 1999) con 2 ruote motrici, ma non da gara o prototipi, sottodimensionate per la difficoltà del percorso. Il rally termina alle 9 di domenica. In zona box funzionerà il bar con bevande calde e panini. Il 20% del montepremi sarà devoluto alla onlus Operation Smile. La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteo, altrimenti che eroi sarebbero?

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | Calendario eventi Fuoristrada4x4uisp.it




NOTTE DA LUPI- RALLY DEGLI EROI | calendario eventi Fuoristrada4x4uisp.it
Si parte alle 9 di sera di sabato 1 febbraio 2014 e dopo 12 ore di lotta, di guida estrema su neve e ghiaccio, alle 9 del mattino di domenica 2 febbraio si conclude la Notte da Lupi
Ma non basta. 
Ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova in slittino. In partenza ti aprirai la via attraverso un muro di neve a colpi di badile e acceleratore, tratti da inferno bianco dove ci vuole arte e il gas no basta. Il tutto alla luce dei fari e delle frontali e con solo 2 ruote chiodate leggere, senza catene, altrimenti che Eroi saremmo? 

COSA È 
Notte da Lupi è un contesto regolaristico organizzato dall’Associazione Sportiva Latitudini e sotto l’egida di Uisp. Si dovranno svolgere 12 ore di guida alla media massima di 30Km/h e con velocità massima di 40Km/h. Velocità irraggiungibili vista la difficoltà del percorso. Le prove confermano che una media di 15-20 Km/h sia da considerarsi super eroica. Il tracciato si svolge su pista ghiacciata e su percorso di neve. Oltre alla guida pura i piloti dovranno, in alcune occasioni, aprirsi la via nella neve, spingere o trainare i colleghi. 
Freddo, buio e sudore, insomma… Roba da Eroi

AUTO
2 ruote motrici, con almeno 15 anni di età. Non serve che le auto siano targate e assicurate perchè si corre su pista e terreni privati chiusi al traffico. 
Tutti i partecipanti saranno assicurati per danni arrecati a sè stessi ed ad altri. Squadre da 2 sino ad un numero illimitato di piloti. No ad auto gara o prototipi, meglio se quasi di serie e minimaliste.

STATUTO E REGOLAMENTO
SITO DI RIFERIMENTO

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | Gazzetta di Parma.it

Gara spettacolare in provincia di Trento: ammesse solo auto di almeno 15 anni
Sgommando con la Punto sul ghiaccio: un team di Parma al Rally degli Eroi | Coraggio e goliardia. Prova di guida estrema: 12 ore sulla neve senza catene
Ci sarà anche un team di Parma al «Rally degli Eroi 2014» «Notte da Lupi» che si svolgerà nella notte tra l’uno ed il due di febbraio sulla pista di «La Cascatella» di Castello Tesino, comune nella provincia di Trento. La manifestazione, organizzata dall’associazione sportiva Latitudini in collaborazione con Uisp, sarà una vera e propria prova di guida eroica, ed a tratti anche goliardica, della durata di 12 ore su un tracciato il cui fondo sarà composto da neve fresca e ghiaccio. 
Il team parmense, formato da 6 persone provenienti da varie zona della provincia di Parma, è l’unico del territorio a gareggiare. «Saetta McQueen», questo il nome della squadra come della macchina, una Fiat Punto elaborata in base alle esigenze e nei limiti del regolamento della manifestazione, è formata da Marco Ferrari, capitano del team nonché meccanico, Matteo Notari, Fabio Dametti, Antonio Cantoni, Roberto Corradi e Gianfranco Bricoli. I 6 elementi della squadra, a turno, parteciperanno tutti come piloti e navigatori alla corsa. 
Come accennato prima, la manifestazione è di quelle particolari. Infatti, oltre alle prove di guida pura su neve e su ghiaccio, i piloti ed i navigatori, per vincere dei bonus, saranno chiamati ad indossare un abbigliamento particolare nello stile degli eroi dell’epoca delle esplorazioni polari. Anche le varie elaborazioni grafiche e stilistiche applicate all’auto, se valutate positivamente dalla giuria, potranno fruttare dei bonus. Infine, al via della gara sarà necessario abbattere un vero e proprio muro di neve per partire mentre, al termine di ogni giro del circuito, il navigatore dovrà superare una prova del tutto speciale a bordo di una slitta di legno. 
Per quanto riguarda l’auto è poi da evidenziare che la vettura può esser solo a trazione anteriore o posteriore e con almeno 15 anni di età. Si potranno montare solo due ruote chiodate e l’uso delle catene, se non in caso di forte nevicata, sarà vietato. Per i membri della squadra parmense questa non è la prima partecipazione ad una manifestazione simile. 
Nel 2013 infatti presero parte ad un’altra 12 ore del «Rally degli Eroi» giungendo ottavi mentre, qualche mese dopo, a Lodi, parteciparono al «Rally degli Eroi-La Rivincita», arrivando settimi su un totale di 50 partenti. La base operativa di questi piloti in erba è situata a San Michele Tiorre dal gommista nonché autofficina specializzata per la preparazione di fuoristrada Autoemotion di Marco Ferrari
Come afferma lo stesso titolare dell’attività e capitano del team per il «Rally degli Eroi»: "Per ogni gara che facciamo ci vogliono circa 2 mesi di lavoro e ci troviamo 2 volte a settimana per migliorare e preparare la macchina. Facciamo questo perché siamo spinti dalla passione che abbiamo in comune per i motori e dalla voglia di fare. In più questo è un modo per passare qualche momento assieme a degli amici. La gara che andremo a fare è molto dura sia per il mezzo che per i piloti ma, visti i buoni risultati delle edizioni precedenti, speriamo quest’anno di poter migliorare". 
Ovviamente il sogno di questi ragazzi è reso possibile grazie a degli sponsor che tutti i membri tengono particolarmente a ringraziare. Questi sostenitori sono, oltre all’Officina Autoemotion, la Finelli Meccanica, Italgomma Srl, GF Nuove Tecnologie, Circolo Arci Mc Quenn Gaione e Cavazzini Pubblicità Srl.
di Samuele Dallasta

LEGGI, vai al sito

BUONE FESTE 2013-2014 | Questo anno BABBO NATALE non è andato in PENSIONE!

...Qualcuno c'è però che mi ha detto è andato ad iscriversi al  <RALLY DEGLI EROI 2014>
Tutta roba strana, roba da Eroi. Perche viverlo non è come sognarlo! Ancora AUGURI DI BUON NATALE e BUON ANNO A TUTTI VOI LUPI, VOLPI ED EROI! @RobertoCattone

+raccontaci la tua storia :: la rivincita degli eroi 2013 by Cesare Marescotti












Il week end del 19/20 di Ottobre io e quattro miei amici e una Fiat Uno del 1991 abbiamo deciso di partecipare al Rally degli Eroi- La Rivincita.


Una particolare tipologia di gara in cui i partecipanti devono avere macchine immatricolate prima del 1999, a due ruote motrici e non stile piccola jeep. Inoltre ogni squadra deve avere un tema da cui è travestito e da cui ha “travestito” anche la macchina 


La gara è stata disputata al crossodromo di Lodi in un tracciato di 3 km tra la pista da cross e un fettucciato allestito apposta per l’occasione. Le squadre partecipanti erano 38 tra cui noi, la 34, il team Vacca-gare. 



La gara è divisa in 2 manche da 3 ore la Domenica, il Sabato c’è stato solamente il briefing con la spiegazione delle regole e un’ora di prova pista.


La gara è cominciata. Domenica alle nove del mattino devo dire che noi eravamo un po’ preoccupati poiché eravamo i meno preparati tutte le squadre montavano almeno le gomme da fango e quasi tutte avevano la macchina rialzata e un roll-bar. Noi con la nostra Uno speravamo di finire la prima manche! Eravamo privi di qualsiasi rinforzo motore, gomme, sospensioni e ammennicoli vari. La nostra unica elaborazione era stata tagliare una parte di marmitta per fare almeno un po’ di casino!

La prima manche è stata emozionante 3 ore di gara no stop in cui io e i miei tre amici, uno è stato placcato dai suoi genitori per partecipare al felice compleanno della pro zia, ci siamo alternati nella guida cercando di andare il più forte possibile e allo stesso tempo far resistere la macchina il più possibile.
Nella pausa tra prima e seconda manche, mentre controlliamo la macchina e facciamo qualche piccola riparazione, il fotografo si complimenta con noi per la nostra seconda posizione. Noi non sapendo di essere così avanti in classifica ci gasiamo da morire e ci prepariamo alla seconda manche più carichi che mai!

La seconda manche è stata per tutti e quattro più difficile perché il tracciato era al contrario e avevamo la stanchezza della mattina che si faceva sentire Inoltre eravamo tutti e quattro più silenziosi e attenti, volevamo a tutti i costi arrivare alla fine e speravamo che la macchina ci arrivasse… Ma non fu così! 

Purtroppo a 25 minuti dalla fine, mentre eravamo ancora secondi, si è rotto il supporto del cambio e il motore è caduto quasi fino a terra impedendoci di proseguire e costringendoci a chiamare il trattore per tirarci fuori dalla pista.
Dopo esserci tutti arrabbiati e rattristati per non essere riusciti a finire il rally, durante le premiazioni, abbiamo appreso che nonostante la rottura il nostro numero di giri ci ha permesso di arrivare in sesta posizione che è comunque un ottimo risultato visto la nostra macchina e che quasi tutti i partecipanti erano meccanici, preparatori e carrozzieri.

Alla fine è stata una bella avventura molto infangata e che, per chi si sente abbastanza coraggioso da partecipare a un rally con una Fiat Uno, Panda, Punto, Lancia y 10 innocenti o altre macchine del genere, consiglio assolutamente! Un’esperienza da non perdere!


@CezCesare ci racconta la sua esperienza al Rally degli Eroi-La Rivincita 2013
Tutti abbiamo una storia da +raccontare.

Inviando una mail all'indirizzo cattoneroberto@gmail.com
La condivideremo con tutti i nostri amici nella nostra pagina web latitudini.org

EGITTO II 
EGITTO I
RUSSIA
GIORDANIA
LIBIA II
LIBIA I
TURCHIA

RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 (playlist video)

Seleziona anche tuoi VIDEO del RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 preferiti che desideri visualizzare delle playlist sul nostro canale YouTube LATITUDINI ASD

LA RIVINCITA | La Classifica Completa 2013


EROI, archiviata La Rivincita possiamo incominciare
a prepararci per il Rally degli Eroi 2014, tutto nuovo e sempre più gagliardo...

DOVE FINISCONO I SOGNI DEGLI ALTRI...
GLI EROI SCALANO UNA MARCIA E 

VANNO AVANTI!


1° ESERCITO

2° FLINSTONES

3° MUD RANGERS

LA RIVINCITA | Guarda tutte le gallerie fotografiche e video

MILANO | 19 e 20 OTTOBRE 2013 in Campo Cross di Lodi 

Guarda tutte le gallerie fotografiche 
i regali [clicca qui]
le squadre [clicca qui]
il team rally [clicca qui]

i video







Dai dai dai daiiiiiiiiii...........e l'adrenalina sale!!!! Pronti?


RASSEGNA STAMPA WEB “La Rivincita - Rally degli Eroi 2013” | I'mSMARTER.it



RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" I'mSMARTER | Home | Motori e passioni | Rally degli eroi 2013: La Rivincita! | Pubblicato: 28 ottobre 2013.
Il week end del 19/20 di Ottobre io e quattro miei amici e una Fiat Uno del 1991 abbiamo deciso di partecipare al Rally degli eroi la rivincita | 
@CezCesare ci racconta la sua esperienza al Rally degli Eroi - La Rivincita 2013
Una particolare tipologia di gara in cui i partecipanti devono avere macchine immatricolate prima del 1999, a due ruote motrici e non stile piccola jeep. Inoltre ogni squadra deve avere un tema da cui è travestito e da cui ha “travestito” anche la macchina 
La gara è stata disputata al crossodromo di Lodi in un tracciato di 3 km tra la pista da cross e un fettucciato allestito apposta per l’occasione. Le squadre partecipanti erano 38 tra cui noi, la 34, il team Vacca-gare. 
La gara è divisa in 2 manche da 3 ore la Domenica, il Sabato c’è stato solamente il briefing con la spiegazione delle regole e un’ora di prova pista.
La gara è cominciata. Domenica alle nove del mattino devo dire che noi eravamo un po’ preoccupati poiché eravamo i meno preparati tutte le squadre montavano almeno le gomme da fango e quasi tutte avevano la macchina rialzata e un roll-bar. Noi con la nostra Uno speravamo di finire la prima manche! Eravamo privi di qualsiasi rinforzo motore, gomme, sospensioni e ammennicoli vari. La nostra unica elaborazione era stata tagliare una parte di marmitta per fare almeno un po’ di casino!

La prima manche è stata emozionante 3 ore di gara no stop in cui io e i miei tre amici, uno è stato placcato dai suoi genitori per partecipare al felice compleanno della pro zia, ci siamo alternati nella guida cercando di andare il più forte possibile e allo stesso tempo far resistere la macchina il più possibile.

Nella pausa tra prima e seconda manche, mentre controlliamo la macchina e facciamo qualche piccola riparazione, il fotografo si complimenta con noi per la nostra seconda posizione. Noi non sapendo di essere così avanti in classifica ci gasiamo da morire e ci prepariamo alla seconda manche più carichi che mai!
La seconda manche è stata per tutti e quattro più difficile perché il tracciato era al contrario e avevamo la stanchezza della mattina che si faceva sentire Inoltre eravamo tutti e quattro più silenziosi e attenti, volevamo a tutti i costi arrivare alla fine e speravamo che la macchina ci arrivasse… Ma non fu così! 
Purtroppo a 25 minuti dalla fine, mentre eravamo ancora secondi, si è rotto il supporto del cambio e il motore è caduto quasi fino a terra impedendoci di proseguire e costringendoci a chiamare il trattore per tirarci fuori dalla pista.
Dopo esserci tutti arrabbiati e rattristati per non essere riusciti a finire il rally, durante le premiazioni, abbiamo appreso che nonostante la rottura il nostro numero di giri ci ha permesso di arrivare in sesta posizione che è comunque un ottimo risultato visto la nostra macchina e che quasi tutti i partecipanti erano meccanici, preparatori e carrozzieri.
Alla fine è stata una bella avventura molto infangata e che, per chi si sente abbastanza coraggioso da partecipare a un rally con una Fiat Uno, Panda, Punto, Lancia y 10 innocenti o altre macchine del genere, consiglio assolutamente! Un’esperienza da non perdere!

by Cesare Marescotti


RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" | Motorbox.com


VE L'AVEVAMO DETTO... che la Panda dei Pandemoni sarebbe tornata presto sulpalcoscenico delle competizioni di altissimo livello. L'occasione perfetta è "La Rivincita degli Eroi" - rallydeglieroilarivincita.blogspot.it - che si terrà il prossimo weekend (19-20 ottobre) nel crossodromo di Lodi: www.lodicross.itQuasi 40 i partecipanti, per una 2 giorni da malati di mente come al solito.



12 MENO 6 - Probabilmente spinti da un chiaro bisogno di sopravvivenza (quella degli equipaggi, naturalmente) quei mattacchioni di Latitudini hanno dimezzato il numero delle ore di gara a 6 e aggiunto parecchie modifiche al regolamento. Tanto per cominciare, la gara verrà suddivisa in 2 manche: la prima, in cui gli eroici gireranno senso antiorario, partirà alle 9.00 di domenica e terminerà alle 12. Alle 14.00, stavolta in senso orario, ci sarà la seconda manche che si concluderà alle 17. Vince chi fa più giri, senza superare i 40 km/h. Considerando che il circuito sarà parecchio tortuoso (e c'è una vaga possibilità di pioggia) ne vedremo sicuramente delle belle.


REGALI PER TUTTI - Come dimostrazione di fair-play e amicizia, ogni squadra porterà con sé un regalo da donare. Che -qui sta il bello- dovrà essere tenuto in mostra per tutta la durata della gara sul tetto dell'auto che lo riceve. Unici limiti il peso, 30 kg, e le misure (2x1x0,70 m). Tranquilli, in attesa della famigerata credenza della nonna, stiamo già preparando corde e portapacchi. 

SEMPRE PIU' INDEMONIATA - Per l'occasione, abbiamo naturalmente preparato la Pandemonia, che guarderà tutti i concorrenti dall'alto verso il basso: visti i trascorsi, abbiamo provveduto a rialzarla di qualche cm con molle di dubbia provenienza -c'è chi racconta di averle viste sotto un Maggiolone prima serie- 
e ci siamo premurati di ancorare una ruota di scorta forando senza troppi complimenti il portellone. Last but not least, 2 gomme da fango pesante (4 costavano troppo). Per chi volesse venire a fare il tifo, deriderci o insultarcil'appuntamento è domenica mattina al crossodromo! Chi invece preferisse starsene al calduccio sul divano non tema: comunque vada, racconteremo tutto alla fine dell'avventura.

Autore: Andrea Rapelli

RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" | Giornale di Barganews.com


RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita -Rally degli Eroi 2013" | Giornale di Barganews.com | Home | Sport | "L'Esercito vuole il bis al Rally degli Eroi" | Pubblicato: 15 ottobre 2013. 
Il prossimo 20 ottobre si svolgerà nel crossodromo di Lodi, la manifestazione, a metà tra una zingarata ed una dura competizione sportiva, denominata “Rally degli Eroi – La Rivincita”. La prima edizione si svolse pochi mesi orsono proprio dalle nostre parti, sui colli del Ciocco. Si tratta di una gara di 6 ore dove diverse squadre, a bordo di sgangheratissime autovetture d’epoca, ma che ancora vogliono dire la loro, interpretando un tema specifico, dovranno compiere una serie di giri in un percorso tra asfalto e sterrato che li impegnerà per sei ore di fila.
Nella prima edizione del Ciocco la gara fu vinta dalla formazione di casa, un team barghigiano riunitosi sotto il tema “L’esercito”, che sbaragliò la concorrenza con una Fiat Uno davvero datata, ma formidabile.
Il team dell’Esercito ha deciso di mettersi nuovamente in gioco e con la solita vettura affronterà anche questo appuntamento. La squadra è già al lavoro da tempo: si sono sprecate le nottate passate all’officina Tecnocross di Barga per preparare la fida Uno mimetica, come si può vedere anche in queste immagini.
Peraltro quest’anno, con grossa nostra sorpresa, per ringraziarci degli articoli della scorsa edizione, siamo stati anche promossi a sponsor della macchina barghigiana e di questo ringraziamo tutti gli amici del Team dell’Esercito.
A proposito. Ecco i loro nomi: Enrico Piacenza; Daniele Carli; Massimo Neri; Michele Neri; Andrea Andolfo; Federico Giovannetti. Fanno inoltre parte della squadra, anche se non parteciperanno alla trasferta, Nicola Fontanini e Marco Corneli.
Non ci resta che mandare il nostro “In bocca al lupo” alla squadra che porterà alti i nostri colori al Rally degli Eroi ed aspettare l’evento per riportare ancora (speriamo) la cronaca della vittoria barghigiana!
Maggiori informazioni sulla manifestazione le trovate qui





RASSEGNA STAMPA WEB “La Rivincita - Rally degli Eroi 2013” | Corriereromagna.it

FORLÌ. Se non è la gara più pazza del mondo poco ci manca. Ma il “Rally degli Eroi” è quello per cui hanno lavorato per mesi un gruppo di amici forlivesi, che nella vita di tutti i giorni fanno carrozzieri, tecnici e meccanici, con lo scopo di mettere a punto la macchina con la quale prenderanno parte alla competizione a metà strada tra prova di resistenza e goliardata di massa.
Almeno cinquanta equipaggi da tutta Italia e dall’estero (con auto a due ruote motrici immatricolate prima del 1999), infatti, saranno impegnati per tutta la giornata di domani, dopo le prove di oggi, sul difficile circuito sterrato di Lodi lungo tre chilometri, in quella che gli organizzatori hanno già battezzato la “Rivincita del Rally degli Eroi”, visto che - come accadde per l’analoga competizione svoltasi nel maggio scorso - i partecipanti dovranno cimentarsi in costume. 
E per questo i forlivesi, riuniti nel team “Avengers”, hanno confermato i panni dei protagonisti dei fumetti più celebri: da Capitan America ad Hulk, Spiderman, Thor e Iron man. Due le manche in programma, di tre ore l’una dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 16, su un tragitto ricavato all’interno di un campo da motocross, da percorrere ad una media non superiore ai 30 chilometri orari, con la ruota di scorta attacca all’esterno dell’auto e con i cambi da darsi alla guida a discrezione della squadra. 
Il coordinatore Ivan Crocini e i compagni Carlo Bentivogli, Marco Manfredi, Giacomo Garavini, Sauro Michelacci, Manuel Varchi, Andrea Pirini, Ermes Guardigli, Mirco Bernabei e Alex Baldini, giunti al quinto posto nella gara di maggio, hanno per l’occasione modificato la Ford Taurus che aveva già dato buona prova di sè, sollevando le ruote di 30 centimetri rispetto al telaio, per meglio assorbire le insidie del terreno. A bordo saranno anche obbligati a portare, per tutta la competizione, il regalo preparato per i vincitori, che non dovrà essere danneggiato. Se l’auto dovesse finire in panne i concorrenti saranno obbligati a spingerla a mano fuori dal circuito. Insomma, pazzia, divertimento e passione, andranno a braccetto.

4x4 Fest di Carrara | PRESENTI!



Da venerdì 11 a domenica 13 Ottobre saremo presente al 4x4 Fest di Carrara con uno stand dedicato agli eventi eroici LATITUDINI.
Eroi si passate per Carrara, vi aspettiamo al nostro stand grappino assicurato!! Come raggiungerci: “Stand Eroico” Padiglione C, vicino all'uscita per la pista.
          
Per ottenere ulteriori informazioni:  
tel: +39 335 6150634
LATITUDINI è anche su:  Facebook | Twitter | Pinterest ...



RASSEGNA STAMPA WEB "Rally degli Eroi 2013" | CATEU · Club Automotoveicoli e Trattori d'Epoca Umbro

RASSEGNA STAMPA WEB "Rally degli Eroi 2013" | CATEU Club Automotoveicoli e Trattori d'Epoca Umbro | Pubblicato: 11 Maggio 2013.
I Raduni - il Rally degli Eroi - 11 e 12 Maggio 2013  Sport Village il Ciocco (Lucca) 
Sabato 4 maggio, nel piazzale antistante il Centro Commerciale di Collestrada il Club Automotoveicoli e Trattori d'Epoca Umbro, ha presentato tre vetture appositamente preparate per partecipare al "Rally degli Eroi" che si svolgerà il 12 Maggio presso lo Sport Village nella tenuta del Ciocco a Lucca. Partecipazione riservata ad auto immatricolate prima del 1999 a due sole ruote motrici ed a equipaggi composti da 2 o più piloti in una gara di 12 ore di audacia ed inferno, poichè si svolgera tra salite impervie, tratti sterrati e mulattiere.
Per quanto concerne la parte ludica, gli equipaggi dovranno interpretare nei costumi un tema inerente al nome scelto per la squadra, ed in paarticolare i nostri concorrenti saranno soprannominati:"ghostbusters" su Fiat Punto "quelli della uno bianca" su Fiat Uno, "gli imbianchini" su Alfa 33, ma tra gli altri iscritti (circa 50 auto) figurano anche: "quella sporca decina", "la Papamobile", "Starsky & Hutch", "Guardie & Ladri", "I becchini" questi ultimi iscritti con un carro funebre.
In conclusione una gara in equilibrio tra la goliardata, quanto basta a far respirare la fantasia e la competizione, che richiede regole e disciplina. 

Vedi l'articolo pubblicato dal Corriere dell'Umbria il 6 Maggio 2013:
Maggiori informazioni andando sul sito: 
Vedi filmato vai su:

CLASSIFICA 12 ORE
1° Esercito
2° Imbianchini 
3° SPD 
4° Inshallah e babà 
5° Scuderia Casablanca - Sbando Team - Evengers - Via con Vento
6° Generale Lee -Stasky e Hutch - Vecchi Figli dei fiori - Barbari
7° Born 2 Screw
8° Pescatori - 50 sfumature di grigio - papamobile
9° Bee Hive - Simpson
10° Quelli della Uno Bianca - Villag Pipol - Quella sporca Decina - Demoliscion Team 
11° Ghostbusters - Flinstones - Eitim - Alla Carica dei 101 - Frecce Tricolori 
12° Top Gear
13° Sceriffi - Fantastici anni 80
14° Teammettosotto - 1.118 Bravo Soccorso - Pirati - Caciottari
15° Buei - Alfa Adams Family
16° Batman & Co
17° Scoiattoli dell' Anpezo - Quelli dell' Anas
18° Pianeta Alfa
19° poker d' assi - wacky races
20° Pandemoni

LEGGI, vai al sito

RASSEGNA STAMPA WEB "Rally degli Eroi 2013" | AccetturaOnLine.it

Non è uno scherzo, pochi giorni fa ci sono state segnalate queste curiose immagini dell’ex carro funebre comunale di Accettura tratte dal "Rally degli Eroi 2013", competizione d’auto d’epoca che si svolge annualmente vicino Lucca.
I team partecipanti oltre a gareggiare per 12 ore, sono chiamati ad interpretare un tema inerente al nome scelto.
L’auto giudata dalla scuderia Teammettosotto ha portato alto il nome del nostro paese aggiudicandosi un ottimo 14° posto su 47 partecipanti. 
Bizzaro destino per un’auto abituata a ben altre velocita!
Se ancora non ci credete ecco a voi un video (minuto 3:36)


Commenti per “L’ex carro funebre di Accettura ora fa i rally!” 
  1. volpe vincenzo scrive: 29 maggio 2013 alle 22:50
    Pesante!!!!! 

     3  1
  1. mario vespe scrive: 30 maggio 2013 alle 11:16
    il futuro ha un cuore antico che si gioca ORA, … non ve ne accorgete?!

     2  2 
  1. Alberto Morganti scrive: 2 giugno 2013 alle 00:43

    Ciao a tutti,sono Alberto, il nuovo proprietario e pilota del carro funebre. Mi fa davvero piacere questo interesse per una cosa che e’ nata cosi per caso. Purtroppo la gara è stata compromessa per il piegamento della barra di accoppiamento delle ruote anteriori. Abbiamo perso 3 ore circa per recuperare il carro e ripararlo,poi un problema al carburatore ci ha bloccato per un’altra ora purtroppo. In ogni caso ora il carro e’ funzionante e verra’ riparato per la nuova sfida di ottobre per "LA RIVINCITA 2013".
    Un grandissimo ringraziamento lo devo all’amico Andrea Innella di autoinnella per la cortesia e la professionalita’.

    13 0
  2.  vins palerm scrive: 18 giugno 2013 alle 21:15
    Ciao alberto io mi chiedevo come sei venuto in possesso del carrofunebre certo che e una bella distanza! comunque me piaciuto il fatto che nn hai tolto le scitte e porti in giro il nome del nostro paese complimenti……
    la cosa (curiosa) come fai a conoscere il professore innella amato da tanti e odiato da pochi secondo me x invidia odiato, se noti ho messo curiosa tra parentesi …………………… e chi non lo conosce , non mi sembra strano che sia arrivato fin li comunque un saluto a te e al professore Innella.

    6 0