ALBE VERDI

Abbiamo viaggiato anche senza sabbia sotto le ruote: dall'Islanda al Canada, dalla Penisola di Kola alla Mongolia, dall'Albania all'Armenia

OSARE OLTRE L'APPARENTE

Davanti una catena di montagne di sabbia, sembra invalicabile, ma il passaggio c'è sempre, basta saperlo trovare

SABBIA LA NOSTRA PASSIONE

Le dune stanno per terminare, ma ci inventeremo qualche deviazione, fingeremo per un po' di non vedere le vie più facili

LA SCOPERTA DI UN MONDO

Il deserto è un cosmo al di fuori dei nostri parametri abituali, ombre e luci che si rincorrono, forme armoniche, silenzi e brezze

Pagine

Visualizzazione post con etichetta foto. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta foto. Mostra tutti i post

STIAMO ANDANDO... PARTITI




Fuga dal grigio inverno per un tuffo nei colori del Marocco. Poi, dal bianco nevoso dei monti della Romania, dove andremo a dare gas in motoslitta, si va a riscaldare le ossa nel caldo clima dei tropici. Poi a febbraio passiamo dal ghiaccio dei monti rumeni a quello marino di Tallin e da qui ancora una bella escursione termica perchè andremo a calpestare le tiepide sabbie degli Emirati. L'uovo di Pasqua probabilmente si romperà  sulle mulattiere dell'Albania. A maggio un'occasione per stare insieme un paio di giorni. Costa poco, ma il percorso tra canyon e spiagge è di quelli giusti, adatto anche alle moto e scooter. Anteprima d'estate tra i profumi di mare e di storia di Malta, tutti in scooter, ma se proprio tu vuoi affittare una spider ti lasciamo. A luglio partiamo per il Nuovo Mondo, ma scegliamo una metà che è uno scrigno quasi sconosciuto. Si scrive Scotia, ma si pronuncia Scoscia. Prima di organizzarci per il viaggio estivo, che sarà in Marocco, abbiamo l'occasione di conoscere la Spagna più bella, l'arte e la storia sulle tracce di don Quijote.

CLICCA SULLE FOTO PER ANDARE DIRETTAMENTE AL PROGRAMMA









DUNE E VECCHI CASTELLI | si parte il 15 marzo

il 20 febbraio si chiudono le iscrizioni.


Partiamo il sabato 15 marzo e per poter avere una settimana piena di divertimento e goderci la sabbia senza correre, ritorneremo a Genova domenica 23 marzo. 
La meta primaria sono le dune, quelle piccole, ma insidiose del Grand Erg Orientale, ma avremo l’opportunità di andar alla scoperta di postazioni romane al di fuori di ogni itinerario turistico.
Da Bir Soltane, pozzo anche questo di origine romana, cavalcheremo i 30 km di dune che arrivano a Ksar Ghilane. Poi la montagna di Tembain. Da qui verso nord in alternanza di dune e piste, ma poco prima di arrivare a Douz prendiamo a sinistra per ancora 2 ore di dune bianche e sabbia borotalcosa per chiudere la quinta giornata ancora tra le dune, nella zona di Zaafrane. 
Usciti dalla sabbia per il bivacco saremo tra le dune di Lariguette dove si trova il villaggio cinematografico di Guerre Stellari. Ultimo giorno di azione: si lascia Lariguette per arrivare al porto di Tunisi. 


GASOLIO E SORRISI | agosto

È un viaggio nell’Europa balcanica.
Come sempre: scouting pre partenza per sperimentare ogni aspetto e redigere il road book, assistenza di medico e meccanico, accompagnatori dall’Italia, cucina da campo e assicurazioni varie.
Sino a qui tutto normale, almeno per i Latitudinari, ma questa volta anche prove speciali e classifica.
Oibò, allora addio vacanza!
Non temere è tutto facoltativo: se ti va gareggi per la classifica, se non ti va te ne freghi e ti godi le tappe come meglio credi. 
Puoi anche decidere di partecipare a qualche prova speciale e ad altre no, guadagnare punti utili per la classifica da solo o alleandoti con altri equipaggi. 50 Euro, prelevati dalla quota di iscrizione di tutti i soci partecipanti costituiranno il montepremi. 
La metà dell’importo del montepremi (in buoni carburante, ecco perchè GASOLIO) andrà all’equipaggio che avrà totalizzato il maggior numero di punti nelle varie speciali, l’altro 50% sarà devoluto ad Operation Smile.
GASOLIO E SORRISI

Rassegna Stampa "LATITUDINI viaggi" · Elaborare 4x4 nov-dic 2013

Il numero Elaborare 4×4 nov-dic 2013, ci racconta di Marco Ingiulla, "affezionato latitudinario" e del suo battesimo con la sabbia del Sahara nel 2007... pag. 120-125.




Per nostra Rassegna Stampa abbiamo scelto il servizio on-line ISSUU. Per visualizzare il documento digitale è necessario <cliccare> sopra per ingrandirlo e così sfogliare subito il magazine. In piú con questo servizio web potete leggerescaricare nel PC o dispositivo mobilestampare e anche condividere il link via email o tramite reti sociali: Facebook e Twitter.

RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 (playlist video)

Seleziona anche tuoi VIDEO del RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 preferiti che desideri visualizzare delle playlist sul nostro canale YouTube LATITUDINI ASD

RASSEGNA STAMPA WEB “La Rivincita - Rally degli Eroi 2013” | I'mSMARTER.it



RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" I'mSMARTER | Home | Motori e passioni | Rally degli eroi 2013: La Rivincita! | Pubblicato: 28 ottobre 2013.
Il week end del 19/20 di Ottobre io e quattro miei amici e una Fiat Uno del 1991 abbiamo deciso di partecipare al Rally degli eroi la rivincita | 
@CezCesare ci racconta la sua esperienza al Rally degli Eroi - La Rivincita 2013
Una particolare tipologia di gara in cui i partecipanti devono avere macchine immatricolate prima del 1999, a due ruote motrici e non stile piccola jeep. Inoltre ogni squadra deve avere un tema da cui è travestito e da cui ha “travestito” anche la macchina 
La gara è stata disputata al crossodromo di Lodi in un tracciato di 3 km tra la pista da cross e un fettucciato allestito apposta per l’occasione. Le squadre partecipanti erano 38 tra cui noi, la 34, il team Vacca-gare. 
La gara è divisa in 2 manche da 3 ore la Domenica, il Sabato c’è stato solamente il briefing con la spiegazione delle regole e un’ora di prova pista.
La gara è cominciata. Domenica alle nove del mattino devo dire che noi eravamo un po’ preoccupati poiché eravamo i meno preparati tutte le squadre montavano almeno le gomme da fango e quasi tutte avevano la macchina rialzata e un roll-bar. Noi con la nostra Uno speravamo di finire la prima manche! Eravamo privi di qualsiasi rinforzo motore, gomme, sospensioni e ammennicoli vari. La nostra unica elaborazione era stata tagliare una parte di marmitta per fare almeno un po’ di casino!

La prima manche è stata emozionante 3 ore di gara no stop in cui io e i miei tre amici, uno è stato placcato dai suoi genitori per partecipare al felice compleanno della pro zia, ci siamo alternati nella guida cercando di andare il più forte possibile e allo stesso tempo far resistere la macchina il più possibile.

Nella pausa tra prima e seconda manche, mentre controlliamo la macchina e facciamo qualche piccola riparazione, il fotografo si complimenta con noi per la nostra seconda posizione. Noi non sapendo di essere così avanti in classifica ci gasiamo da morire e ci prepariamo alla seconda manche più carichi che mai!
La seconda manche è stata per tutti e quattro più difficile perché il tracciato era al contrario e avevamo la stanchezza della mattina che si faceva sentire Inoltre eravamo tutti e quattro più silenziosi e attenti, volevamo a tutti i costi arrivare alla fine e speravamo che la macchina ci arrivasse… Ma non fu così! 
Purtroppo a 25 minuti dalla fine, mentre eravamo ancora secondi, si è rotto il supporto del cambio e il motore è caduto quasi fino a terra impedendoci di proseguire e costringendoci a chiamare il trattore per tirarci fuori dalla pista.
Dopo esserci tutti arrabbiati e rattristati per non essere riusciti a finire il rally, durante le premiazioni, abbiamo appreso che nonostante la rottura il nostro numero di giri ci ha permesso di arrivare in sesta posizione che è comunque un ottimo risultato visto la nostra macchina e che quasi tutti i partecipanti erano meccanici, preparatori e carrozzieri.
Alla fine è stata una bella avventura molto infangata e che, per chi si sente abbastanza coraggioso da partecipare a un rally con una Fiat Uno, Panda, Punto, Lancia y 10 innocenti o altre macchine del genere, consiglio assolutamente! Un’esperienza da non perdere!

by Cesare Marescotti


FOTOGALLERY PINTEREST | Cos'è e come funziona!

Pinterest è un nuovo Social Network dove iscrivendovi, potete creare album fotografici, raccolte di filmati, raggruppandoli e condividendoli.  È una sorta di lavagna virtuale "BOARD", dove potete inserire delle foto e video, e questa operazione viene chiamata “PIN” ovvero puntina da disegno.
Registrarsi è semplicissimo ma soprattutto gratuito, basta accedere al sito e cliccare su Join Pinterest (versione inglese)Successivamente vi troverete davanti a una schermata dove potete scegliere se collegare il vostro account Facebook, Twitter o al vostro indirizzo e-mail.
Si scegliete Facebook, una volta effettuata la sincronizzazione potete creare un vero e proprio profilo su Pinterest, per fare questa operazione però è necessario scegliere un nome utente e indicare la vostra mail e una password. Vi apparirà una schermata dove dovete scegliere alcuni interessi, successivamente potete comunque creare nuovi argomenti personalizzati ma per la prima fase occorre indicarne almeno uno tra quelli proposti. 

Finalmente siete entrati ufficialmente in Pinterest! Ecco come vi si presenta la prima schermata, dove troviamo i contenuti degli utenti come noi, che precedentemente abbiamo scelto di seguire: 


Alcune funzionalità di Pinterest!

Posizionandoci su una delle immagini che vi compaiono nella BOARD, vi appaiono tre pulsanti per interagire con il contenuto.
Cliccando su “Repin” potete aggiungere quel contenuto al vostro profilo, inserendolo in una delle categorie precedentemente selezionate o create.
Cliccando invece su "Comment" potrete esprimere la tua opinione, mentre cliccando "Like" potrete esprimere il vostro apprezzamento per una determinata cosa, proprio come su qualsiasi altro social network come Facebook e Twitter. Il pulsante “Videos” invece ci permette di spaziare tra i vari contenuti multimediali, caricati da altri utenti, e presenti nella piattaforma Pinterest. 


Se cliccate sul pulsante “Add” ci compare un piccolo menù per aggiungere nuovi contenuti alla vostra bacheca. Allora cliccate “Add a Pin” sará possibile indicare l’url di un’immagine o di un video già presente in rete e che intendete condividere.

Come tutti i Social Network potete caricare il contenuto anche direttamente dal WEB cliccando su “Upload a Pin”