ALBE VERDI

Abbiamo viaggiato anche senza sabbia sotto le ruote: dall'Islanda al Canada, dalla Penisola di Kola alla Mongolia, dall'Albania all'Armenia

OSARE OLTRE L'APPARENTE

Davanti una catena di montagne di sabbia, sembra invalicabile, ma il passaggio c'è sempre, basta saperlo trovare

SABBIA LA NOSTRA PASSIONE

Le dune stanno per terminare, ma ci inventeremo qualche deviazione, fingeremo per un po' di non vedere le vie più facili

LA SCOPERTA DI UN MONDO

Il deserto è un cosmo al di fuori dei nostri parametri abituali, ombre e luci che si rincorrono, forme armoniche, silenzi e brezze

Pagine

Visualizzazione post con etichetta gara. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta gara. Mostra tutti i post

Uno spazio dedicato a te

rally-eroi_tua-storia
Ti invitiamo a +raccontarci la tua storia con Latitudini. Racconta il tuo viaggio o evento vissuti con noi. Ogni storia è unica. Qual'è la tua storia?

Uno piccolo spazio in cui rivivere i momenti piacevoli, raccontare... mantenendo uno sguardo positivo e propositivo. Un modo per fornire una testimonianza, per confrontarsi o, semplicemente, per spiegare qualcosa che vorresti dire...

Parlaci di te, della tua storia, delle tue esperienze del tuo viaggio, la tua passione. Racconta i sogni, i ricordi, i luoghi che ti hanno segnato... con le emozioni, le paure, le tue piccole sconfitte e le tue grandi vittorie... la tua incredibile forza, dignità, umiltà o tenacia...

Tutti abbiamo una storia da +raccontare.

Inviando una mail all'indirizzo a.s.d.latitudini@gmail.com
La condivideremo con tutti i nostri amici nella nostra pagina web www.latitudini.org

Hai letto già nostre storie?

LE STORIE

DAKAR
EGITTO II 
EGITTO I
RUSSIA
GIORDANIA
LIBIA II
LIBIA I
TURCHIA



RASSEGNA STAMPA "La Rivincita - Rally degli Eroi 2014" | Giornale La Nueva Provincia [ Asti ]

rally-eroi_rassegna-stampa-giornale-nuova-provincia-asti
rally-eroi_rassegna-stampa-giornale-nuova-provincia-asti
RASSEGNA STAMPA  "La Rivincita - Rally degli Eroi 2014" | Giornale La Nueva Provincia [ Asti ] | Pubblicato: 3 Ottobre 2014. 
MOTORI
Rally degli eroi - La rivincita

Arriva per la prima volta nell'Astigiano il "Rally degli Eroi - La Rivincita". Manifestazione che vanta quindici anni di storia caractterizzata da una gara dove goliardia e competizione si fondono per dare vita ad una due giorni che coinvolgerà 150 "eroi" distribuiti su una trentina di equipaggi che si alterneranno alla guida di vetture datate appositamente allestite ciascuna con un tema.
Gara dove la resistenza sarà fondamentale visto che i mezzi saranno messi alla prova su un tracciato sterrato da affrontareper sei ore.Sabato, alle 15, le prove ed in serata, alle 20.30 cena e spettacolo che vedrà i team adoperarsi in balli ed animazioni, utile anch'esso alla classifica finale della corsa che scatterà domenica.
Alle 9 ill via alla prima manche di tre ore con seconda se partirà alle 14.
Vi sarà la possibilità di pranzare allo stand della Pro loco di Frinco. Manifestazione che in primavera aveva vissuto il tradizionale appuntamento a Fornovo di Taro (Parma) sulla distanza di dodici ore.

RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2014" | Giornale di barganews.com

rally-eroi_rassegna-stampa-giornale-barganews


rally-eroi_rassegna-stampa-giornale-barganews

RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2014" | Giornale di barganews.com | «L'Esercito tenta il poker al Rally degli Eroi» | Giornale di barganews.com | Pubblicato: 30 settembre 2014 
Il numero di Settembre 2014 - Pubblicato in: Cronaca. 
Il 4 e 5 ottobre si svolgerà a Frinco in provincia di Asti, "La rivincita del rally degli eroi" 2014, la ormai popolare manifestazione che prefede una gara di resistenza su un circuito impegnativo di auto da rottamare restituite a nuova (e ultima) vita.
Campioni in carica di questa manifestazione sono i ragazzi barghigiani della squadra denominata “L’esercito” che naturalmente saranno presenti per tentare di puntare al poker, dopo le vittorie del Ciocco 2013, Lodi 2013 e Varano 2014.

L'auto è sempre la fedele Fiat Uno mimetica, griffata "giornaledibarga.it", sulla quale il team ha dovuto lavorare parecchie serate presso l'officina Tecnocross, perché dopo la vittoria di Varano dello scorso giugno, era messa piuttosto maluccio.
Il team è composto dai piloti Enrico Piacenza, Daniele Carli, Massimo Neri, Nicola Fontanini, Marco Corneli, Federico Giovannetti e  Andrea Andolfo; mentre fondamentale sarà il lavoro ai box di Nicolò Marchetti, oltre a quello delle due piccole "mascotte" Denis e Evelyne.La gara di Frinco avrà anche una scopo benefico, l’organizzazione ha infatti deciso che una percentuale del montepremi di gara sarà devoluta per il restauro dell’antico campanile della chiesa parrocchiale. Un motivo in più per cui i paesani di Frinco accoglieranno sicuramente a braccia aperte gli "Eroi" del rally.

Da parte nostra non ci resta che tifare per i nostri portacolori e rivolgere un grande in bocca al lupo alla formazione dell’Esercito.

Photogallery

rally-eroi_rassegna-stampa-giornale-barganewsrally-eroi_rassegna-stampa-giornale-barganewsrally-eroi_rassegna-stampa-giornale-barganewsrally-eroi_rassegna-stampa-giornale-barganews
  

RASSEGNA STAMPA WEB "Rally degli Eroi 2014" | Ilcentro.gelocal.it [L'Aquila]

RASSEGNA STAMPA WEB "Rally degli Eroi 2014" | Ilcentro.gelocal.it | L'Aquila | «Team aquilano al Rally degli Eroi in Emilia» | Pubblicato: 29 Maggio 2014.

Team aquilano al Rally degli Eroi in Emilia | L’AQUILA. Un team tutto aquilano porterà i colori della città al Rally degli Eroi, meeting regolaristico in programma sabato e domenica a Fornovo di Taro (Parma). La squadra «Maximum attack»...

La squadra «Maximum attack», composta da Nico Feliciangeli,Pierluigi Ciocca, Davide Ciocca e Alessio Fulgenzi, parteciperà per la prima volta alla 12 ore no-stop che non prevede soltanto la guida (a turno per ogni pilota) su un percorso impegnativo ma anche prove di abilità a tema western tra cui il tiro a segno. Insomma, una competizione originale di sicuro divertimento.
Il team ha allestito, per l’occasione, come impone il regolamento della gara, una Lancia Delta 1900 Td del 1995 da strada trasformata in un’auto da rally grazie alla bravura dei componenti, tutti piloti esperti ma anche veri «maghi» della meccanica. «Un lavoro durato cinque mesi», raccontano i piloti, «nei quali abbiamo sottratto parecchio tempo alle famiglie. Siamo l’equipaggio che arriva da più lontano tra quelli che parteciperanno e porteremo un simbolo dell’Aquila in questa competizione».

I piloti aquilani, che sono in partenza per l’Emilia, ringraziano «gli sponsor che hanno collaborato alla nostra iniziativa: Autofficina Cek, Officina Antonelli Federico, Re Auto, Irish Café Pianola, Bar 3 Pini, In&Out edilizia, Bar Sand Creek, Elettrotermica sas di Fulgenzi, Elettrauto Mastrantonio e Colella, Bar Incanto».

RALLY DEGLI EROI 2014 | Quando gli Eroi cambiano la storia...


<Quando gli Eroi cambiano la storia ...Toro Seduto e General Custer uniti per lottare>                       
· Sabato 31 MAGGIO  a Domenica 1 GIUGNO 2014 ·




scopri di più: rallydeglieroi.blogspot.it



GLI EROI del 2013 | VIDEO


Seleziona anche tuoi VIDEO del RALLY DEGLI EROI 2013 preferiti che desideri visualizzare delle playlist sul nostro canale YouTube LATITUDINI ASD





FABBRICA DI VIAGGI | il trailer GASOLIO E SORRISI



La Fabbrica di Viaggi ha sfornato il prodotto balcanico per il prossimo Agosto 2014: Guarda il programma e il trailer e, se in Agosto non partirai con noi, potresti far parte dello <Scouting team>.  
Natura, arte e prove speciali. Turismo ed altruismo. Turismo e competizione: la nuova formula di Latitudini.  Per partire avvantaggiato nelle prove speciali, registrati al più presto!

LATITUDINI è anche su  Facebook | Twitter | Pinterest

http://youtu.be/ESVaFS-LdJw

+raccontaci la tua storia :: notte da lupi by Paolo Matera











A Roberto Cattone. 


Orpo che gran cosa che è venuta fuori! Ce la siamo combattuta e voluta fino alla fine come una gran impresa, siamo arrivati decimati all'appuntamento come ogni sfida vuole che sia: già il percorso di avvicinamento lascia per strada i meno determinati... E alla fine ci siamo fidati di catt1!!! Onore alla sua ostinazione e al suo disinteressato mettersi in gioco e lottare fino alla fine per non averla vinta nemmeno sulle ostilità della natura, se non fosse stato per il suo carattere catalizzatore tutto ciò sarebbe sfumato al primo rinvio dalla cascatella.
Personalmente ero titubante, nervoso e quasi sul punto di mollare quando tutto si stava trasferendo a Pragelato non fosse che ormai la parte economica era stata fatta e mi sentivo responsabile di un impegno preso con gli altri: una squadra costruita sulla carta per una concomitanza di amicizie...alla fine non sapevo nemmeno chi fossero metà dei miei compagni...i torinesi delle moto!

E pensare che tutto era nato d'impeto con un'amico appassionato di auto che poi, strada facendo, aveva mollato l'osso... E che la squadra di partenza si era disfatta alla prima riunione tecnica: onore a quelli del 76 racing team che ci hanno 'ospitato' e a Marco che ha trovata questa alternativa vincente. Sicuramente la determinazione di Ric mi ha aiutato quando ero ormai sull'orlo del mollare.

Così all'arrivo a Pragelato, tra mille dubbi, tutto si e' subito chiarito: l'entusiasmo per il posto, l'adrenalina, la borracha (Ford Fiesta) pronta e gli altri team che si stavano preparando con qualcuno che già provava le auto ha... Spento le luci della razionalità e accese quelle del cuore e della passione. 
Che dire: durante la gara ogni minuto è diventato importante, a volte lo spirito della competizione ha avuto il sopravvento sull'anima dell'evento: mi è dispiaciuto vedere qualcuno aggrottarsi le ciglia per aver perso la gara in slittino e volerla rifare...come se quello fosse il nodo della questione, come ha lasciato l'amaro in bocca veder gli Yeti piantati per l'ennesima volta e gli altri guardarsi per timore di esser beffati se avessero dato una mano agli sfortunati del momento...e ci sono stati momenti di rammarico per qualcuno che le regole le aveva dimenticate o temporaneamente sospese... Ma credo faccia tutto parte dell'evento e alla memoria resterà tutto cio' che di buono e speciale ne è uscito. 

Ognuno ha partecipato con la propria anima, dalla squadra agonistica perfetta e tecnicamente pronta come quelli della Rover (un orologio svizzero) a chi la competizione l'ha vissuta con il bollir del sangue e ha dimostrato di non mollare anche quando era scontato farlo (la Clio che si e' fatta la notte senza batteria a forza di booster e al buio, il Peugeot che ha cambiato semiassi come caramelle)... Sono stati per me l'esempio di tenacia inverosimile e di ammirazione per come guidavano (anche se qualcuno, a onor del vero, in qualche momento ha provato l'ebrezza del barbatrucco). 

Le due punto si son distinte per metodicità: infallibili da chi non te l'aspetti... E cosi' la Y che all'inizio davo per spacciata quando al muro di neve era rimasta senza badili impiegabili: la forza della disperazione. 

Il premio simpatia lo darei sicuramente ai ragazzi della Tipo: attrezzati di super spirito, alla conquista del mondo con una saldatrice, una bottiglia di vino e del salame a supporto.. han pure scoperto che il bagagliaio era in vetroresina. Inaspettato rivederli al mattino dopo il ritiro della notte: sarebbero potuti andare a casa se fossero venuti solo per la gara. 

La Uno si e' dimostrata pronta a lottare con il sangue, perdendo e rianimando cilindri come Dr. House... Ma alla fine il malato si è dato disperato e l'encefalogramma del 4 con 3 ha fatto biiiiiiiiiip. Onore a quelli della pompa della benzina! 

Poi c'era la fiestina grigia: giovani, competitivi, alla buona e pronti a far girare il motore anche quando la ventola aveva esalato l'ultimo respiro sul cumulo di neve! Ragazzi col pelo sullo stomaco e .. Sugli specchietti. 

Cosi' arriviamo ai miei 'mutuati'... 

Yeti: una scelta improba con un'auto cosi' inagevole su un percorso tortuoso. Quanti fischi nelle orecchie per voi che eravate sempre davanti ai fari degli altri a cercar di venir fuori dall'ennesimo impantanamento, con tenacia anche quando tutto era ormai deciso... Instancabili... Una gara in salita gia' dal vostro arrivo alla Cascatella. Solo vostro quella volta! 

E poi l'apoteosi, l'anima guida di questa notte: quelli del girarrosto! Passione pura e sublime, per la scelta coraggiosa dell'auto, di correr senza chiodi e di rinunciare ai cambi equipaggio.. Gli unici a trazione posteriore. Direi il life motif della Notte da Lupi con un aeromobile a 6 cilindri, costanti e immancabili come ogni vero pioniere. Coloro che senza ganci di traino hanno diligentemente aspettato ogni volta che il mutuo soccorso lo richiedeva. 

E poi la mia squadra, il 76: superlativa e variegata come una scatola di Carioca, tutti i colori ognuno al posto giusto, dall'ingegnere del carbonio al meccanico indispensabile al corridore più forsennato (sempre lui)... La rivelazione di un duo inaspettato di fuoristradistici e l'apporto basilare di un beeper e del suo uomo superpippo, anche i supporters!!! Una squadra diversamente abile: insuperabile (scusate se son di parte). 
Come insuperabile il team di supporto che ci ha tenuto tergo tutta la notte. 
Dal ristorante ai ragazzi della tenda (elogio al timbratore stoico) al barba guastafeste con la sua benna piena di neve e bestemmie a tergo a forza di sbadilate. 

Un'immagine per tutte: le auto a cavallo del muro di neve... Ma quando mai le rivedremo ? 


E poi pensi all'organizzazione: milioni di persone... Decine di tecnici e commissari... Ah si? 

Quelli che c'erano valevan ben di più: che che se ne dica non eran li' per fare i fiscali, loro sapevano che tutti avrebbero vinto alla fine, esser li' nella notte ci aveva già messi tutti sul podio al primo posto. Il loro obiettivo era farci sognare senza farci male. Centrato al 100%. 

Perciò alla fine è stata una di quelle esperienze estasiatiche in cui per un attimo il mondo si ferma e resta fuori con le sue quotidianità e preoccupazioni, tutti quelli che hai intorno diventano persone e amici di un'avventura memorabile (senza distinzioni di sorta) e ogni concorrente diventa membro di un gruppo di eletti che segue una vena d'ispirazione comune: e' questa la più grande magia di cui catt1 ci ha resi protagonisti e di cui ci ha fatto dono! Grazie per averci uniti, da posti e reltà diverse, sotto la sfera della passione delle auto con un pizzico di gogliardica sfida alla vita e alla natura come nei migliori Camel Trophy.— presso Villaggio Kinka.




mia squadra, il 76 racing team


Tutti abbiamo una storia da +raccontare.

Inviando una mail all'indirizzo cattoneroberto@gmail.com
La condivideremo con tutti i nostri amici nella nostra pagina web latitudini.org

EGITTO II 
EGITTO I
RUSSIA
GIORDANIA
LIBIA II
LIBIA I
TURCHIA

                                                               

+raccontaci la tua storia :: alla fine ha vinto CARS! by Gimmi, un piccolo eroe









NOTTE DA LUPI È STATA UNA GARA. HANNO GIRATO DALLE 9 DI SERA ALLE 9 DI MATTINA. GERANO 12 MAGHINE SONO PARTITI CON LO SLLITINI. UNO CHE TIRAVA E UNO SOPRA. POI HANNO SCAVATO UN MURO DI NEVE. POI SONO PARTITI, SONO ANDATI ANCHE SULLA PISTA DEI GO-KARTS. IO SONO STATO SVEGLLIO FINO ALLA  L’ UNA. POI SONO ANDATO A DORMIRE. POI MI SONO SVEGLIOATO E SONO ANDATO A GUARDARLE. ALLA FINE HA VINTO CARS - presso Villaggio Kinka.

BY GIMMI

team vincitori Saetta Mc Queen


Tutti abbiamo una storia da +raccontare.

Inviando una mail all'indirizzo cattoneroberto@gmail.com . La condivideremo con tutti i nostri amici nella nostra pagina web latitudini.org

Hai letto già nostre storie?
EGITTO II 
EGITTO I
RUSSIA
GIORDANIA
LIBIA II
LIBIA I
TURCHIA

NOTTE DA LUPI | Eroi sotto zero [RINVIATO, CAUSA CONDIZIONI METEO AVVERSE]



Si parte alle 9 di sera di sabato 1 febbraio 2014 e dopo 12 ore di lotta, di guida estrema su neve e ghiaccio, alle 9 del mattino di domenica 2 febbraio si conclude la "Notte da Lupi".
Ma non basta.
Ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova in slittino. In partenza ti aprirai la via attraverso un muro di neve a colpi di badile e acceleratore, tratti da inferno bianco dove ci vuole arte e il gas non basta. Il tutto alla luce dei fari e delle frontali e con solo 2 ruote chiodate leggere, senza catene, altrimenti che Eroi saremmo?



+raccontaci la tua storia :: la rivincita degli eroi 2013 by Cesare Marescotti












Il week end del 19/20 di Ottobre io e quattro miei amici e una Fiat Uno del 1991 abbiamo deciso di partecipare al Rally degli Eroi- La Rivincita.


Una particolare tipologia di gara in cui i partecipanti devono avere macchine immatricolate prima del 1999, a due ruote motrici e non stile piccola jeep. Inoltre ogni squadra deve avere un tema da cui è travestito e da cui ha “travestito” anche la macchina 


La gara è stata disputata al crossodromo di Lodi in un tracciato di 3 km tra la pista da cross e un fettucciato allestito apposta per l’occasione. Le squadre partecipanti erano 38 tra cui noi, la 34, il team Vacca-gare. 



La gara è divisa in 2 manche da 3 ore la Domenica, il Sabato c’è stato solamente il briefing con la spiegazione delle regole e un’ora di prova pista.


La gara è cominciata. Domenica alle nove del mattino devo dire che noi eravamo un po’ preoccupati poiché eravamo i meno preparati tutte le squadre montavano almeno le gomme da fango e quasi tutte avevano la macchina rialzata e un roll-bar. Noi con la nostra Uno speravamo di finire la prima manche! Eravamo privi di qualsiasi rinforzo motore, gomme, sospensioni e ammennicoli vari. La nostra unica elaborazione era stata tagliare una parte di marmitta per fare almeno un po’ di casino!

La prima manche è stata emozionante 3 ore di gara no stop in cui io e i miei tre amici, uno è stato placcato dai suoi genitori per partecipare al felice compleanno della pro zia, ci siamo alternati nella guida cercando di andare il più forte possibile e allo stesso tempo far resistere la macchina il più possibile.
Nella pausa tra prima e seconda manche, mentre controlliamo la macchina e facciamo qualche piccola riparazione, il fotografo si complimenta con noi per la nostra seconda posizione. Noi non sapendo di essere così avanti in classifica ci gasiamo da morire e ci prepariamo alla seconda manche più carichi che mai!

La seconda manche è stata per tutti e quattro più difficile perché il tracciato era al contrario e avevamo la stanchezza della mattina che si faceva sentire Inoltre eravamo tutti e quattro più silenziosi e attenti, volevamo a tutti i costi arrivare alla fine e speravamo che la macchina ci arrivasse… Ma non fu così! 

Purtroppo a 25 minuti dalla fine, mentre eravamo ancora secondi, si è rotto il supporto del cambio e il motore è caduto quasi fino a terra impedendoci di proseguire e costringendoci a chiamare il trattore per tirarci fuori dalla pista.
Dopo esserci tutti arrabbiati e rattristati per non essere riusciti a finire il rally, durante le premiazioni, abbiamo appreso che nonostante la rottura il nostro numero di giri ci ha permesso di arrivare in sesta posizione che è comunque un ottimo risultato visto la nostra macchina e che quasi tutti i partecipanti erano meccanici, preparatori e carrozzieri.

Alla fine è stata una bella avventura molto infangata e che, per chi si sente abbastanza coraggioso da partecipare a un rally con una Fiat Uno, Panda, Punto, Lancia y 10 innocenti o altre macchine del genere, consiglio assolutamente! Un’esperienza da non perdere!


@CezCesare ci racconta la sua esperienza al Rally degli Eroi-La Rivincita 2013
Tutti abbiamo una storia da +raccontare.

Inviando una mail all'indirizzo cattoneroberto@gmail.com
La condivideremo con tutti i nostri amici nella nostra pagina web latitudini.org

EGITTO II 
EGITTO I
RUSSIA
GIORDANIA
LIBIA II
LIBIA I
TURCHIA

RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 (playlist video)

Seleziona anche tuoi VIDEO del RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 preferiti che desideri visualizzare delle playlist sul nostro canale YouTube LATITUDINI ASD

LA RIVINCITA | La Classifica Completa 2013


EROI, archiviata La Rivincita possiamo incominciare
a prepararci per il Rally degli Eroi 2014, tutto nuovo e sempre più gagliardo...

DOVE FINISCONO I SOGNI DEGLI ALTRI...
GLI EROI SCALANO UNA MARCIA E 

VANNO AVANTI!


1° ESERCITO

2° FLINSTONES

3° MUD RANGERS

LA RIVINCITA | Guarda tutte le gallerie fotografiche e video

MILANO | 19 e 20 OTTOBRE 2013 in Campo Cross di Lodi 

Guarda tutte le gallerie fotografiche 
i regali [clicca qui]
le squadre [clicca qui]
il team rally [clicca qui]

i video







Dai dai dai daiiiiiiiiii...........e l'adrenalina sale!!!! Pronti?