ALBE VERDI

Abbiamo viaggiato anche senza sabbia sotto le ruote: dall'Islanda al Canada, dalla Penisola di Kola alla Mongolia, dall'Albania all'Armenia

OSARE OLTRE L'APPARENTE

Davanti una catena di montagne di sabbia, sembra invalicabile, ma il passaggio c'è sempre, basta saperlo trovare

SABBIA LA NOSTRA PASSIONE

Le dune stanno per terminare, ma ci inventeremo qualche deviazione, fingeremo per un po' di non vedere le vie più facili

LA SCOPERTA DI UN MONDO

Il deserto è un cosmo al di fuori dei nostri parametri abituali, ombre e luci che si rincorrono, forme armoniche, silenzi e brezze

Pagine

Visualizzazione post con etichetta guida su ghiaccio. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta guida su ghiaccio. Mostra tutti i post

+raccontaci la tua storia :: alla fine ha vinto CARS! by Gimmi, un piccolo eroe









NOTTE DA LUPI È STATA UNA GARA. HANNO GIRATO DALLE 9 DI SERA ALLE 9 DI MATTINA. GERANO 12 MAGHINE SONO PARTITI CON LO SLLITINI. UNO CHE TIRAVA E UNO SOPRA. POI HANNO SCAVATO UN MURO DI NEVE. POI SONO PARTITI, SONO ANDATI ANCHE SULLA PISTA DEI GO-KARTS. IO SONO STATO SVEGLLIO FINO ALLA  L’ UNA. POI SONO ANDATO A DORMIRE. POI MI SONO SVEGLIOATO E SONO ANDATO A GUARDARLE. ALLA FINE HA VINTO CARS - presso Villaggio Kinka.

BY GIMMI

team vincitori Saetta Mc Queen


Tutti abbiamo una storia da +raccontare.

Inviando una mail all'indirizzo cattoneroberto@gmail.com . La condivideremo con tutti i nostri amici nella nostra pagina web latitudini.org

Hai letto già nostre storie?
EGITTO II 
EGITTO I
RUSSIA
GIORDANIA
LIBIA II
LIBIA I
TURCHIA

+raccontarci la tua storia :: La mia "Notte" da Lupi by Mauro Tina



Partecipai alla "Rivicita" come supporto morale alla squadra degli amici del team "Kiss me Licia", essendo impossibilitato a parteciparvi da pilota.

Alla "Notte da Lupi" non volevo mancare.

Fatima, la nostra Y10, era carica di agonismo, e noi esaltati all'ennesima potenza!
Purtroppo però, per svariate ragioni, al momento dell' iscrizione alcuni di noi furono costretti a rinunciare...
Rimanemmo in pochissimi, ed una triste domenica il nostro caposquadra Alessandro mi telefonó per comunicarmi che "la gara era saltata".

Ci saremmo rifatti a Parma, è vero... ma l'idea di dover mandare tutto all'aria proprio non mi andava giù. Così una sera, di rientro da una serata un tantino goliardica(!) mi decisi:
Formerò la "mia" squadra, con poche risorse ma tanta passione.
Ruppi le scatole a mezzo mondo, feci vedere a chiunque foto e filmati della "Rivincita"...finché qualcuno non mi prese sul serio!
Luca, colui che poi avremmo eletto nostro caposquadra, era il più lanciato di tutti: In quattro e quattr'otto prese contatti con una certa signora Wilma di Genova, e partendo da Milano corse a salvare una non meglio precisata Fiesta del '99 ormai ad un passo dalla pressa.

Era fatta, avevamo la macchina!!

Definimmo la squadra, in totale cinque equipaggi.. Non male!
La preparazione atletica della nostra Fiestina Wilma (ormai si chiamava così)si svolse nel garage di Luca quasi esclusivamente di notte. L'unico momento libero per molti di noi...peraltro durante le pochissime settimane veramente fredde di quest' inverno, bisognava temprarsi in vista della Notte...Ok, saremo il team dei Pinguini Mannari!

I vari rinvii alla Cascatella ci misero peró in crisi; e chi per questioni lavorative, chi per impegni familiari, tre dei nostri piloti non poterono presentarsi a Pragelato.
Nel frattempo ci rubarono anche il furgone che avrebbe dovuto trasportare Wilma e tutta l' attrezzatura...Fu un idillio. 
Ci fu un momento in cui tutto andava storto, ed il fatto di veder sfumare la "Notte" dopo tanti sacrifici ed un mucchio di persone coinvolte mi disturbava pesantemente il sonno.
Luca prese contatti con un noleggiatore, ritiró il furgone ma ecco che, puntuale, arrivó l' ennesima mail di Cattone che decretava l' ennesimo rinvio del Rally. 
Fummo costretti a pagare il noleggio senza aver percorso neppure un km. E così anche i rinvii successivi. Spero che non mi capiti mai di incontrare per strada il gentilissimo impiegato del furgonoleggio a cui Luca chiedette il rimborso...
Ma ad un tratto qualcosa si mosse. 
Cattone decise per la nuova location, ed il "nostro" furgone venne ritrovato due giorni prima del Rally nei pressi di Modena (con 7000km. in più sullo strumento...)
Fu il solito ed instancabile Luca ad andarlo a recuperare; ogni tanto ripenso al fatto che andammo e tornammo da Milano a Pragelato con un Ducato ed  una Fiesta sopra, che per le forze dell' ordine risultava ancora essere un mezzo rubato.
La gara fu tempestata di imprevisti ai quali solo i veri Eroi possono far fronte: gomme bucate, traverse piegate e raddrizzate con una corda attaccata al Ducato, radiatori sfondati e ventole che giravano libere all' interno del motore attaccate solo per i cavi elettrici.

Ma ce l' abbiamo fatta: siamo arrivati in fondo.

Un aplauso a tutto il mio team: -A Luca, il miglior caposquadra che si possa desiderare; ad Elena, la nostra pilotessa, che ha dimostrato di avere gli attributi alla guida almeno quanto noi; a Max e Ronnie, rientrati a Milano alle quattro del mattino dopo aver guidato due turni perché la domenica dovevano lavorare;  ad Alex, che essendo rimasto senza compagno di equipaggio si è dovuto accontentare di chi, a turno, in quel momento fosse ancora sveglio; ad Andrea, mio fido socio nell' abitacolo e nello spalare quel maledetto muro di neve; ed alla mia fidanzata Marta, vera supporter della squadra, che si è accontentata di dormire qualche ora nel sacco a pelo sulla Multipla camperizzata per l' occasione.
Quanto ho pianto per la gioia di avercela fatta lo so solo io e, riflettendoci anche a distanza di tempo, gli occhi mi brillano ancora oggi al solo pensiero di quell'impresa.

Primi o ultimi non ha importanza, per me abbiamo vinto.

Grazie Cattone, e W i Pinguini Mannari! Mauro.

NOTTE DA LUPI 2014 | 1-2 marzo # ultima ora NUOVA LOCATION


#ULTIMA ORA · NUOVA LOCATION 

CIRCUITO INVERNALE PRAGELATO accesso VILLAGGIO KINKA 

Frazione La Rua' - Via Della Pineta 1 bis 10060 PRAGELATO (TO)



Informazioni disponibili anche sulla ns. pagina Pagina facebook di ICE Pragelato

NOTTE DA LUPI | Eroi sotto zero [RINVIATO, CAUSA CONDIZIONI METEO AVVERSE]



Si parte alle 9 di sera di sabato 1 febbraio 2014 e dopo 12 ore di lotta, di guida estrema su neve e ghiaccio, alle 9 del mattino di domenica 2 febbraio si conclude la "Notte da Lupi".
Ma non basta.
Ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova in slittino. In partenza ti aprirai la via attraverso un muro di neve a colpi di badile e acceleratore, tratti da inferno bianco dove ci vuole arte e il gas non basta. Il tutto alla luce dei fari e delle frontali e con solo 2 ruote chiodate leggere, senza catene, altrimenti che Eroi saremmo?



RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | La Valsugana.it



RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | La Valsugana.it | Castello Tesino, l'1 febbraio “Notte da Lupi” – Evento di rally “eroico” su ghiaccio | Pubblicato: 22 gennaio 2014.


La Pista Neveghiaccio la Cascatella di Castello Tesino ospiterà tra una decina di giorni “Notte da Lupi”, la prima interpretazione sotto zero del Rally degli Eroi he si svolge tradizionalmente nel mese di maggio. 
Gli eventi “eroici” sono competizioni di regolarità che prevedono una media massima di 30 km/h ed una velocità massima di 40 km/h per una durata di 12 ore. Sono ammesse auto a 2 ruote motrici, praticamente di serie e che abbiano 15 o più anni di età, sottodimensionate per la difficoltà del percorso che sono chiamate a superare con molto fatica, eroica appunto. Le squadre hanno numero di partecipanti libero e i cambi di guida durante la gara sono a discrezione delle squadre, normalmente composte da 6 a 12 piloti.

Gli eventi “eroici” hanno sempre anche una componente ludica o coreografica: l’interpretazione da parte delle squadre dei temi imposti permette, con giudizio di apposita giuria, di ottenere delle facilitazioni in classifica. Nel caso di “Notte da Lupi” le squadre dovranno interpretare nei costumi gli eroi dell’epopea delle esplorazioni polari di inizio secolo ed avere sui finestrini posteriori una dedica ad un eroe polare. Ogni squadra avrà sino a 2 minuti per mostrare gli abbigliamenti e convincere la giuria anche attraverso micro pièces teatrali, canti o balli.

La gara, dopo il pomeriggio coreografico, avrà invece una caratteristica decisamente competitiva: grazie infatti al percorso ghiacciato e ai cumuli di neve che saranno posti sulla pista, sarà molto arduo raggiungere la media dei 30 km/h. La partenza verrà data alle ore 21.00 di sabato 1 febbraio alla Cascatella e il termine è previsto alle ore 9.00 di domenica 2 febbraio. Durante la notte, al termine di ogni giro, le auto si fermeranno nei pressi del punto di controllo: il navigatore prenderà la slitta (rigorosamente di legno) che ha sul tetto dell’auto, percorrerà a piedi una breve salita per poi discendere in slitta, ritornare all’auto e proseguire a bordo i giri di pista. Sulla pista ghiacciata, per rendere ancora più ardua la vita degli Eroi, ogni 3 ore saranno predisposti mucchi di neve e i partecipanti, per poter procedere, dovranno aprirsi dei varchi a colpi di badile. 

Le squadre iscritte all’evento sono 19 per un totale di 150 Eroi-Lupi. Tra i nomi più originali: Alfaduk - Flinstones dell’Era Glaciale - Simpson - Biancaneve - Siberian Gulag - Vikings - Yeti - Team Bofrost - Gli Eroi dei Ghiacci...
Gli Eventi Eroici sono organizzati sotto l’egida del Coni dall’Associazione Sportiva Latitudini di Cremona, affiliata a Uisp, che pianifica per i propri soci viaggi di scoperta nei deserti a bordo di auto fuoristrada e da 2 anni ha aperto la sezione Rally degli Eroi per auto a 2 ruote motrici. I programmi e regolamenti sono stilati dal Presidente Roberto Cattone, giornalista specializzato nel settore motoristico.


L’Associazione Sportiva Latitudini ha scelto di organizzare “Notte da Lupi” presso la Pista Neveghiaccio La Cascatella in Valsugana Lagorai perché tecnicamente è la più adatta, avendo uno sviluppo sufficientemente lungo e divertente per la guida. Per l’evento verrà utilizzata la pista al completo sul percorso lungo, riservato a piloti esperti. Inoltre Castello Tesino è facilmente raggiungibile anche con le aureo, anche in caso di forte innevamento.

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | Trentino Corriere Alpi

CASTELLO TESINO. In paese ci si prepara per accogliere gli "eroi". E sarà una notte all'insegna della goliardia e dell'adrenalina, una sorta di "giochi senza frontiere" invernale: 12 ore di guida su ghiaccio e prove tecniche sulla neve, freddo, buio e sudore. Insomma roba da eroi!
Tutto è pronto, infatti, alla “Pista Neveghiaccio La Cascatella” per un weekend diverso dal solito. Domani e domenica gli impianti di Paolo Ferrigolli ospiteranno i temerari partecipanti di “Notte da Lupi”, la prima interpretazione sotto zero del "Rally degli Eroi" che l'associazione sportiva Latitudini di Cremona, sotto l'egida dell'Uisp, organizza tutti gli anni nel mese di maggio. Numerose le squadre iscritte, provenienti da tutta l'alta Italia.
Si comincia domani pomeriggio con la registrazione delle squadre e un momento coreografico, un anticipo di carnevale insomma. Infatti, i vari partecipanti dovranno interpretare nei costumi gli eroi dell’epopea delle esplorazioni polari di inizio secolo ed avere sui finestrini posteriori la foto e una frase di dedica ad un eroe polare o ad una spedizione o conquista. Ogni squadra avrà sino a 2 minuti per mostrare gli abbigliamenti e convincere la giuria anche attraverso piccole scenette, canti o balli. Le cinque squadre giudicate migliori avranno giri bonus nella gara. Al termine del pomeriggio goliardico si torna "seri". Alle 20.30 le macchine saranno schierate alla partenza e alle 21 il lancio del razzo che darà ufficialmente il via alla gara, su un percorso costellato da mille difficoltà. Non solo il ghiaccio, ma anche muri di neve posti ad hoc, che dovranno essere abbattuti a colpi di badile e acceleratore, per aprirsi i varchi, renderanno particolarmente complicato raggiungere la media di 30km/h prevista. 

Saranno 12 ore di guida estrema, e non solo: nel corso della notte ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova di slittino. E poi tratti di neve alta dove bisogna scendere e spingere l'auto. Insomma il gas non basta, ci vuole abilità e destrezza. Il tutto illuminati dai fari e dalle frontali e con solo due ruote chiodate leggere, senza catene. Sono ammessi i veicoli di almeno 15 anni (immatricolate entro il 1999) con 2 ruote motrici, ma non da gara o prototipi, sottodimensionate per la difficoltà del percorso. Il rally termina alle 9 di domenica. In zona box funzionerà il bar con bevande calde e panini. Il 20% del montepremi sarà devoluto alla onlus Operation Smile. La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteo, altrimenti che eroi sarebbero?

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | Calendario eventi Fuoristrada4x4uisp.it




NOTTE DA LUPI- RALLY DEGLI EROI | calendario eventi Fuoristrada4x4uisp.it
Si parte alle 9 di sera di sabato 1 febbraio 2014 e dopo 12 ore di lotta, di guida estrema su neve e ghiaccio, alle 9 del mattino di domenica 2 febbraio si conclude la Notte da Lupi
Ma non basta. 
Ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova in slittino. In partenza ti aprirai la via attraverso un muro di neve a colpi di badile e acceleratore, tratti da inferno bianco dove ci vuole arte e il gas no basta. Il tutto alla luce dei fari e delle frontali e con solo 2 ruote chiodate leggere, senza catene, altrimenti che Eroi saremmo? 

COSA È 
Notte da Lupi è un contesto regolaristico organizzato dall’Associazione Sportiva Latitudini e sotto l’egida di Uisp. Si dovranno svolgere 12 ore di guida alla media massima di 30Km/h e con velocità massima di 40Km/h. Velocità irraggiungibili vista la difficoltà del percorso. Le prove confermano che una media di 15-20 Km/h sia da considerarsi super eroica. Il tracciato si svolge su pista ghiacciata e su percorso di neve. Oltre alla guida pura i piloti dovranno, in alcune occasioni, aprirsi la via nella neve, spingere o trainare i colleghi. 
Freddo, buio e sudore, insomma… Roba da Eroi

AUTO
2 ruote motrici, con almeno 15 anni di età. Non serve che le auto siano targate e assicurate perchè si corre su pista e terreni privati chiusi al traffico. 
Tutti i partecipanti saranno assicurati per danni arrecati a sè stessi ed ad altri. Squadre da 2 sino ad un numero illimitato di piloti. No ad auto gara o prototipi, meglio se quasi di serie e minimaliste.

STATUTO E REGOLAMENTO
SITO DI RIFERIMENTO

RASSEGNA STAMPA WEB "Notte da Lupi 2014" | Gazzetta di Parma.it

Gara spettacolare in provincia di Trento: ammesse solo auto di almeno 15 anni
Sgommando con la Punto sul ghiaccio: un team di Parma al Rally degli Eroi | Coraggio e goliardia. Prova di guida estrema: 12 ore sulla neve senza catene
Ci sarà anche un team di Parma al «Rally degli Eroi 2014» «Notte da Lupi» che si svolgerà nella notte tra l’uno ed il due di febbraio sulla pista di «La Cascatella» di Castello Tesino, comune nella provincia di Trento. La manifestazione, organizzata dall’associazione sportiva Latitudini in collaborazione con Uisp, sarà una vera e propria prova di guida eroica, ed a tratti anche goliardica, della durata di 12 ore su un tracciato il cui fondo sarà composto da neve fresca e ghiaccio. 
Il team parmense, formato da 6 persone provenienti da varie zona della provincia di Parma, è l’unico del territorio a gareggiare. «Saetta McQueen», questo il nome della squadra come della macchina, una Fiat Punto elaborata in base alle esigenze e nei limiti del regolamento della manifestazione, è formata da Marco Ferrari, capitano del team nonché meccanico, Matteo Notari, Fabio Dametti, Antonio Cantoni, Roberto Corradi e Gianfranco Bricoli. I 6 elementi della squadra, a turno, parteciperanno tutti come piloti e navigatori alla corsa. 
Come accennato prima, la manifestazione è di quelle particolari. Infatti, oltre alle prove di guida pura su neve e su ghiaccio, i piloti ed i navigatori, per vincere dei bonus, saranno chiamati ad indossare un abbigliamento particolare nello stile degli eroi dell’epoca delle esplorazioni polari. Anche le varie elaborazioni grafiche e stilistiche applicate all’auto, se valutate positivamente dalla giuria, potranno fruttare dei bonus. Infine, al via della gara sarà necessario abbattere un vero e proprio muro di neve per partire mentre, al termine di ogni giro del circuito, il navigatore dovrà superare una prova del tutto speciale a bordo di una slitta di legno. 
Per quanto riguarda l’auto è poi da evidenziare che la vettura può esser solo a trazione anteriore o posteriore e con almeno 15 anni di età. Si potranno montare solo due ruote chiodate e l’uso delle catene, se non in caso di forte nevicata, sarà vietato. Per i membri della squadra parmense questa non è la prima partecipazione ad una manifestazione simile. 
Nel 2013 infatti presero parte ad un’altra 12 ore del «Rally degli Eroi» giungendo ottavi mentre, qualche mese dopo, a Lodi, parteciparono al «Rally degli Eroi-La Rivincita», arrivando settimi su un totale di 50 partenti. La base operativa di questi piloti in erba è situata a San Michele Tiorre dal gommista nonché autofficina specializzata per la preparazione di fuoristrada Autoemotion di Marco Ferrari
Come afferma lo stesso titolare dell’attività e capitano del team per il «Rally degli Eroi»: "Per ogni gara che facciamo ci vogliono circa 2 mesi di lavoro e ci troviamo 2 volte a settimana per migliorare e preparare la macchina. Facciamo questo perché siamo spinti dalla passione che abbiamo in comune per i motori e dalla voglia di fare. In più questo è un modo per passare qualche momento assieme a degli amici. La gara che andremo a fare è molto dura sia per il mezzo che per i piloti ma, visti i buoni risultati delle edizioni precedenti, speriamo quest’anno di poter migliorare". 
Ovviamente il sogno di questi ragazzi è reso possibile grazie a degli sponsor che tutti i membri tengono particolarmente a ringraziare. Questi sostenitori sono, oltre all’Officina Autoemotion, la Finelli Meccanica, Italgomma Srl, GF Nuove Tecnologie, Circolo Arci Mc Quenn Gaione e Cavazzini Pubblicità Srl.
di Samuele Dallasta

LEGGI, vai al sito