ALBE VERDI

Abbiamo viaggiato anche senza sabbia sotto le ruote: dall'Islanda al Canada, dalla Penisola di Kola alla Mongolia, dall'Albania all'Armenia

OSARE OLTRE L'APPARENTE

Davanti una catena di montagne di sabbia, sembra invalicabile, ma il passaggio c'è sempre, basta saperlo trovare

SABBIA LA NOSTRA PASSIONE

Le dune stanno per terminare, ma ci inventeremo qualche deviazione, fingeremo per un po' di non vedere le vie più facili

LA SCOPERTA DI UN MONDO

Il deserto è un cosmo al di fuori dei nostri parametri abituali, ombre e luci che si rincorrono, forme armoniche, silenzi e brezze

Visualizzazione post con etichetta viaggi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta viaggi. Mostra tutti i post

NOTTE DA LUPI | Eroi sotto zero [RINVIATO, CAUSA CONDIZIONI METEO AVVERSE]



Si parte alle 9 di sera di sabato 1 febbraio 2014 e dopo 12 ore di lotta, di guida estrema su neve e ghiaccio, alle 9 del mattino di domenica 2 febbraio si conclude la "Notte da Lupi".
Ma non basta.
Ad ogni giro il navigatore dovrà affrontare una prova in slittino. In partenza ti aprirai la via attraverso un muro di neve a colpi di badile e acceleratore, tratti da inferno bianco dove ci vuole arte e il gas non basta. Il tutto alla luce dei fari e delle frontali e con solo 2 ruote chiodate leggere, senza catene, altrimenti che Eroi saremmo?



BUONE FESTE 2013-2014 | Questo anno BABBO NATALE non è andato in PENSIONE!

...Qualcuno c'è però che mi ha detto è andato ad iscriversi al  <RALLY DEGLI EROI 2014>
Tutta roba strana, roba da Eroi. Perche viverlo non è come sognarlo! Ancora AUGURI DI BUON NATALE e BUON ANNO A TUTTI VOI LUPI, VOLPI ED EROI! @RobertoCattone

Rassegna Stampa "LATITUDINI viaggi" · Elaborare 4x4 nov-dic 2013

Il numero Elaborare 4×4 nov-dic 2013, ci racconta di Marco Ingiulla, "affezionato latitudinario" e del suo battesimo con la sabbia del Sahara nel 2007... pag. 120-125.




Per nostra Rassegna Stampa abbiamo scelto il servizio on-line ISSUU. Per visualizzare il documento digitale è necessario <cliccare> sopra per ingrandirlo e così sfogliare subito il magazine. In piú con questo servizio web potete leggerescaricare nel PC o dispositivo mobilestampare e anche condividere il link via email o tramite reti sociali: Facebook e Twitter.

RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 (playlist video)

Seleziona anche tuoi VIDEO del RALLY DEGLI EROI - LA RIVINCITA 2013 preferiti che desideri visualizzare delle playlist sul nostro canale YouTube LATITUDINI ASD

LA RIVINCITA | La Classifica Completa 2013


EROI, archiviata La Rivincita possiamo incominciare
a prepararci per il Rally degli Eroi 2014, tutto nuovo e sempre più gagliardo...

DOVE FINISCONO I SOGNI DEGLI ALTRI...
GLI EROI SCALANO UNA MARCIA E 

VANNO AVANTI!


1° ESERCITO

2° FLINSTONES

3° MUD RANGERS

LA RIVINCITA | Guarda tutte le gallerie fotografiche e video

MILANO | 19 e 20 OTTOBRE 2013 in Campo Cross di Lodi 

Guarda tutte le gallerie fotografiche 
i regali [clicca qui]
le squadre [clicca qui]
il team rally [clicca qui]

i video







Dai dai dai daiiiiiiiiii...........e l'adrenalina sale!!!! Pronti?


RASSEGNA STAMPA WEB “La Rivincita - Rally degli Eroi 2013” | I'mSMARTER.it



RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" I'mSMARTER | Home | Motori e passioni | Rally degli eroi 2013: La Rivincita! | Pubblicato: 28 ottobre 2013.
Il week end del 19/20 di Ottobre io e quattro miei amici e una Fiat Uno del 1991 abbiamo deciso di partecipare al Rally degli eroi la rivincita | 
@CezCesare ci racconta la sua esperienza al Rally degli Eroi - La Rivincita 2013
Una particolare tipologia di gara in cui i partecipanti devono avere macchine immatricolate prima del 1999, a due ruote motrici e non stile piccola jeep. Inoltre ogni squadra deve avere un tema da cui è travestito e da cui ha “travestito” anche la macchina 
La gara è stata disputata al crossodromo di Lodi in un tracciato di 3 km tra la pista da cross e un fettucciato allestito apposta per l’occasione. Le squadre partecipanti erano 38 tra cui noi, la 34, il team Vacca-gare. 
La gara è divisa in 2 manche da 3 ore la Domenica, il Sabato c’è stato solamente il briefing con la spiegazione delle regole e un’ora di prova pista.
La gara è cominciata. Domenica alle nove del mattino devo dire che noi eravamo un po’ preoccupati poiché eravamo i meno preparati tutte le squadre montavano almeno le gomme da fango e quasi tutte avevano la macchina rialzata e un roll-bar. Noi con la nostra Uno speravamo di finire la prima manche! Eravamo privi di qualsiasi rinforzo motore, gomme, sospensioni e ammennicoli vari. La nostra unica elaborazione era stata tagliare una parte di marmitta per fare almeno un po’ di casino!

La prima manche è stata emozionante 3 ore di gara no stop in cui io e i miei tre amici, uno è stato placcato dai suoi genitori per partecipare al felice compleanno della pro zia, ci siamo alternati nella guida cercando di andare il più forte possibile e allo stesso tempo far resistere la macchina il più possibile.

Nella pausa tra prima e seconda manche, mentre controlliamo la macchina e facciamo qualche piccola riparazione, il fotografo si complimenta con noi per la nostra seconda posizione. Noi non sapendo di essere così avanti in classifica ci gasiamo da morire e ci prepariamo alla seconda manche più carichi che mai!
La seconda manche è stata per tutti e quattro più difficile perché il tracciato era al contrario e avevamo la stanchezza della mattina che si faceva sentire Inoltre eravamo tutti e quattro più silenziosi e attenti, volevamo a tutti i costi arrivare alla fine e speravamo che la macchina ci arrivasse… Ma non fu così! 
Purtroppo a 25 minuti dalla fine, mentre eravamo ancora secondi, si è rotto il supporto del cambio e il motore è caduto quasi fino a terra impedendoci di proseguire e costringendoci a chiamare il trattore per tirarci fuori dalla pista.
Dopo esserci tutti arrabbiati e rattristati per non essere riusciti a finire il rally, durante le premiazioni, abbiamo appreso che nonostante la rottura il nostro numero di giri ci ha permesso di arrivare in sesta posizione che è comunque un ottimo risultato visto la nostra macchina e che quasi tutti i partecipanti erano meccanici, preparatori e carrozzieri.
Alla fine è stata una bella avventura molto infangata e che, per chi si sente abbastanza coraggioso da partecipare a un rally con una Fiat Uno, Panda, Punto, Lancia y 10 innocenti o altre macchine del genere, consiglio assolutamente! Un’esperienza da non perdere!

by Cesare Marescotti


RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" | Motorbox.com


VE L'AVEVAMO DETTO... che la Panda dei Pandemoni sarebbe tornata presto sulpalcoscenico delle competizioni di altissimo livello. L'occasione perfetta è "La Rivincita degli Eroi" - rallydeglieroilarivincita.blogspot.it - che si terrà il prossimo weekend (19-20 ottobre) nel crossodromo di Lodi: www.lodicross.itQuasi 40 i partecipanti, per una 2 giorni da malati di mente come al solito.



12 MENO 6 - Probabilmente spinti da un chiaro bisogno di sopravvivenza (quella degli equipaggi, naturalmente) quei mattacchioni di Latitudini hanno dimezzato il numero delle ore di gara a 6 e aggiunto parecchie modifiche al regolamento. Tanto per cominciare, la gara verrà suddivisa in 2 manche: la prima, in cui gli eroici gireranno senso antiorario, partirà alle 9.00 di domenica e terminerà alle 12. Alle 14.00, stavolta in senso orario, ci sarà la seconda manche che si concluderà alle 17. Vince chi fa più giri, senza superare i 40 km/h. Considerando che il circuito sarà parecchio tortuoso (e c'è una vaga possibilità di pioggia) ne vedremo sicuramente delle belle.


REGALI PER TUTTI - Come dimostrazione di fair-play e amicizia, ogni squadra porterà con sé un regalo da donare. Che -qui sta il bello- dovrà essere tenuto in mostra per tutta la durata della gara sul tetto dell'auto che lo riceve. Unici limiti il peso, 30 kg, e le misure (2x1x0,70 m). Tranquilli, in attesa della famigerata credenza della nonna, stiamo già preparando corde e portapacchi. 

SEMPRE PIU' INDEMONIATA - Per l'occasione, abbiamo naturalmente preparato la Pandemonia, che guarderà tutti i concorrenti dall'alto verso il basso: visti i trascorsi, abbiamo provveduto a rialzarla di qualche cm con molle di dubbia provenienza -c'è chi racconta di averle viste sotto un Maggiolone prima serie- 
e ci siamo premurati di ancorare una ruota di scorta forando senza troppi complimenti il portellone. Last but not least, 2 gomme da fango pesante (4 costavano troppo). Per chi volesse venire a fare il tifo, deriderci o insultarcil'appuntamento è domenica mattina al crossodromo! Chi invece preferisse starsene al calduccio sul divano non tema: comunque vada, racconteremo tutto alla fine dell'avventura.

Autore: Andrea Rapelli

RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita - Rally degli Eroi 2013" | Giornale di Barganews.com


RASSEGNA STAMPA WEB "La Rivincita -Rally degli Eroi 2013" | Giornale di Barganews.com | Home | Sport | "L'Esercito vuole il bis al Rally degli Eroi" | Pubblicato: 15 ottobre 2013. 
Il prossimo 20 ottobre si svolgerà nel crossodromo di Lodi, la manifestazione, a metà tra una zingarata ed una dura competizione sportiva, denominata “Rally degli Eroi – La Rivincita”. La prima edizione si svolse pochi mesi orsono proprio dalle nostre parti, sui colli del Ciocco. Si tratta di una gara di 6 ore dove diverse squadre, a bordo di sgangheratissime autovetture d’epoca, ma che ancora vogliono dire la loro, interpretando un tema specifico, dovranno compiere una serie di giri in un percorso tra asfalto e sterrato che li impegnerà per sei ore di fila.
Nella prima edizione del Ciocco la gara fu vinta dalla formazione di casa, un team barghigiano riunitosi sotto il tema “L’esercito”, che sbaragliò la concorrenza con una Fiat Uno davvero datata, ma formidabile.
Il team dell’Esercito ha deciso di mettersi nuovamente in gioco e con la solita vettura affronterà anche questo appuntamento. La squadra è già al lavoro da tempo: si sono sprecate le nottate passate all’officina Tecnocross di Barga per preparare la fida Uno mimetica, come si può vedere anche in queste immagini.
Peraltro quest’anno, con grossa nostra sorpresa, per ringraziarci degli articoli della scorsa edizione, siamo stati anche promossi a sponsor della macchina barghigiana e di questo ringraziamo tutti gli amici del Team dell’Esercito.
A proposito. Ecco i loro nomi: Enrico Piacenza; Daniele Carli; Massimo Neri; Michele Neri; Andrea Andolfo; Federico Giovannetti. Fanno inoltre parte della squadra, anche se non parteciperanno alla trasferta, Nicola Fontanini e Marco Corneli.
Non ci resta che mandare il nostro “In bocca al lupo” alla squadra che porterà alti i nostri colori al Rally degli Eroi ed aspettare l’evento per riportare ancora (speriamo) la cronaca della vittoria barghigiana!
Maggiori informazioni sulla manifestazione le trovate qui





RASSEGNA STAMPA WEB “La Rivincita - Rally degli Eroi 2013” | Corriereromagna.it

FORLÌ. Se non è la gara più pazza del mondo poco ci manca. Ma il “Rally degli Eroi” è quello per cui hanno lavorato per mesi un gruppo di amici forlivesi, che nella vita di tutti i giorni fanno carrozzieri, tecnici e meccanici, con lo scopo di mettere a punto la macchina con la quale prenderanno parte alla competizione a metà strada tra prova di resistenza e goliardata di massa.
Almeno cinquanta equipaggi da tutta Italia e dall’estero (con auto a due ruote motrici immatricolate prima del 1999), infatti, saranno impegnati per tutta la giornata di domani, dopo le prove di oggi, sul difficile circuito sterrato di Lodi lungo tre chilometri, in quella che gli organizzatori hanno già battezzato la “Rivincita del Rally degli Eroi”, visto che - come accadde per l’analoga competizione svoltasi nel maggio scorso - i partecipanti dovranno cimentarsi in costume. 
E per questo i forlivesi, riuniti nel team “Avengers”, hanno confermato i panni dei protagonisti dei fumetti più celebri: da Capitan America ad Hulk, Spiderman, Thor e Iron man. Due le manche in programma, di tre ore l’una dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 16, su un tragitto ricavato all’interno di un campo da motocross, da percorrere ad una media non superiore ai 30 chilometri orari, con la ruota di scorta attacca all’esterno dell’auto e con i cambi da darsi alla guida a discrezione della squadra. 
Il coordinatore Ivan Crocini e i compagni Carlo Bentivogli, Marco Manfredi, Giacomo Garavini, Sauro Michelacci, Manuel Varchi, Andrea Pirini, Ermes Guardigli, Mirco Bernabei e Alex Baldini, giunti al quinto posto nella gara di maggio, hanno per l’occasione modificato la Ford Taurus che aveva già dato buona prova di sè, sollevando le ruote di 30 centimetri rispetto al telaio, per meglio assorbire le insidie del terreno. A bordo saranno anche obbligati a portare, per tutta la competizione, il regalo preparato per i vincitori, che non dovrà essere danneggiato. Se l’auto dovesse finire in panne i concorrenti saranno obbligati a spingerla a mano fuori dal circuito. Insomma, pazzia, divertimento e passione, andranno a braccetto.

4x4 Fest di Carrara | PRESENTI!



Da venerdì 11 a domenica 13 Ottobre saremo presente al 4x4 Fest di Carrara con uno stand dedicato agli eventi eroici LATITUDINI.
Eroi si passate per Carrara, vi aspettiamo al nostro stand grappino assicurato!! Come raggiungerci: “Stand Eroico” Padiglione C, vicino all'uscita per la pista.
          
Per ottenere ulteriori informazioni:  
tel: +39 335 6150634
LATITUDINI è anche su:  Facebook | Twitter | Pinterest ...



RASSEGNA STAMPA "LATITUDINI viaggi" | Auto & Fuoristrada: «Sotto il cielo di Gengis Khan» | Feb 2013

AUTO & FUORISTRADA | Gente Motori | pubblicato: Febbraio 2013, Nº2 Itinerari: «Sotto il cielo di Gengis Khan» pag: 70-77.



Per nostra Rassegna Stampa abbiamo scelto il servizio on-line ISSUU. Per visualizzare il documento digitale è necessario <cliccare> sopra per ingrandirlo e così sfogliare subito il magazine. In piú con questo servizio web potete leggerescaricare nel PC o dispositivo mobilestampare e anche condividere il link via email o tramite reti sociali: Facebook e Twitter.


2013 Mauritania | 3 - 26 Agosto FATTO!

© Copyright | Tutti i diritti riservati Latitudini.org


Siamo tornati, qualcuno via terra, molti altri con la nave che ci ha scodellati a Genova dopo quasi 3 giorni di navigazione. 



È stato un buon viaggio, molto vario, abbiamo visto e vissuto un sacco di paesaggi e situazioni: dalle spiagge oceaniche battute dal vento alle dune abbacinanti, dalle penisole di sabbia bianca nelle lagune azzurre alle oasi ombrose e rigogliose, insomma un itinerario che andrebbe proposto in ogni stagione, peccato solo che per arrivarci si debba preventivare una settimana di trasferimento. 



Temevamo il caldo, l'nferno del deserto della Mauritania, l'afa umida della costa, ma non è stato così. Sulla costa, sia all'andata, sia al ritorno il clima è stato particolarmente fresco, anzi, a causa del vento, quasi freddo. Abbiamo dovuto ricorrere a felpe e giacche a vento, la notte si arrivava a 15º gradi e di giorno raramente siamo andato oltre i 30°C. 

Persino lo spaventevole deserto mauritano è stato clemente con noi, le piogge dei giorni precedenti avevano abbassato la temperatura concedendoci giornate cal,a, ma sopportabili, e notti fresche. Insomma un clima migliore non potevamo aspettarcelo. 



Grande sensazione di sicurezza grazie anche all'attento controllo della Polizia sia in Mauritania, sia in Marocco. Avevamo segnalato il nostro gruppo e il percorso ai Ministeri del Turismo per cui siamo stati costantemente monitorati, senza che questo ci creasse ritardi o fastidi. 

Insomma un itinerario da ripercorrere sia in estate e forse a maggior ragione in inverno a patto però di poter contare su 3 settimane di vacanza...
CAT. 


LATITUDINI viaggi | Le Storie · 1990 TURCHIA


Per le nostre STORIE abbiamo scelto il servizio on-line ISSUU. Per visualizzare il documento digitale è necessario <cliccare> sopra per ingrandirlo e così sfogliare subito. In piú con questo servizio web potete leggerescaricare nel PC o dispositivo mobilestampare e anche condividere il link via email o tramite reti sociali: Facebook e Twitter.


LATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservatiLATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservati

LATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservati

LATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservati


LATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservati

LATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservati

LATITUDINI © Copyright | Tutti i diritti riservati